Daniel Baldwin difende il fratello dalla scia di accuse per lo sparo in “Rust”

Daniel Baldwin difende il fratello dalla scia di accuse per lo sparo in “Rust”

Secondo quanto detto in un’intervista su Instagram Live al “The Domenick Nati Show”, Daniel Baldwin difende il fratello Alec Baldwin dalla scia di accuse che lo vedono coinvolto nella morte di Halyna Hutchins, sul set di “Rust”.

Daniel Baldwin e le sue dichiarazioni sulla disgrazia in “Rust”

Daniel Baldwin

Daniel Baldwin (“Nato il quattro luglio”, 1989; “The Closer”, 2008) durante l’intervista su Instagram Live al “The Domenick Nati Show” parla con il giornalista della tragedia accaduta sul set di “Rust”, scagionando dalle accuse il fratello maggiore Alec, che ha sparato con una pistola di scena sul set del film il 21 ottobre uccidendo la direttrice della fotografia e ferendo il regista.

Daniel crede che suo fratello sia al sicuro da qualsiasi illecito nella morte di Hutchins in quanto proprio durante le riprese fu informato direttamente dall’assistente alla regia del film Dave Halls, che l’arma da fuoco consegnata per girare la scena era stata dichiarata come una “pistola fredda”.

Alle domande del giornalista Domenik Nati l’attore commenta:

“Alec non ha alcuna colpa in questo. Qualcuno ha caricato quella pistola in modo improprio”.

E poi aggiunge a brucia pelo:

“Ricorda: l’attore è un idiota. Sono lì per recitare. Una serie di protocolli che sono stati resi noti al pubblico e conosciuti in questo caso esonerano Alec da qualsiasi responsabilità”.

Eleonora De Sanctis

17/11/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *