Conferenza stampa: Poveri ma ricchi

Conferenza stampa di “Poveri ma ricchi” divertente commedia natalizia di Fausto Brizzi con Cristian De Sica e Enrico Brignano

Poveri ma belli: Una commedia natalizia con De Sica e Brigano

È stata presentata oggi alla stampa la nuova commedia natalizia di Fausto Brizzi: Poveri ma ricchi.

Brizzi tiene a sottolineare come dopo ben dieci film, firmati da regista, si è trovato di fronte a molte “prime volte”. Innanzitutto rispetto alle pellicole precedenti è un prodotto meno sentimentale e più strettamente comico. Inoltre è la prima volta che si confronta con un remake. Il film è tratto da “Les Tuche”, pellicola francese dallo straordinario successo commerciale in patria. Più che un vero e proprio remake, il regista parla di adattamento. L’idea originale è stata traslata nella realtà nostrana che presenta ovvie differenze con quella francese: ad esempio in Francia i vincitori di grosse somme al superenalotto vanno in televisione diventano dei veri e propri divi, in Italia no, anzi fanno di tutto per non far sapere di essere i fortunati vincitori. È proprio su questa premessa che nasceranno tutta una serie di divertenti equivoci.

“Poveri ma ricchi” è anche il primo film di Brizzi con Cristian De Sica. Una collaborazione non del tutto nuova, siccome Brizzi era sceneggiatore di alcuni dei cinepanettoni firmati da Neri Parenti, in cui De Sica era, appunto, protagonista.

Oltre a De Sica, l’altra grande star della pellicola è Enrico Brignano, oltre a due comiche di livello come Lucia Ocone e Anna Mazzamauro. Grande spazio è lasciato proprio alla comicità al femminile, non sempre scontata nel classico cinepanettone.

A chi domanda ai membri del cast, il loro rapporto con il denaro, il primo a rispondere è Brizzi: “i soldi sono un mezzo, mai stati un obiettivo; non ho mai rincorso il denaro ma unicamente il privilegio di fare questo mestiere”. De Sica scherzosamente rivela come Silvia (sua moglie) gli concede solo una paghetta mensile: “ho 100 euro a settimana; io, a 65 anni, ho ancora una paghetta”. Brignano riflette invece sul paradosso di come il nostro paese è uno dei massimi esportatori al mondo di prodotti di lusso ma, spesso, chi ostenta questo lusso in patria è additato come Satana dalla collettività.

Poveri ma ricchi:  “non è una sola, è un bel film molto ben riuscito”

“Dei 107 film che ho fatto, forse questo è uno dei più divertenti, non è una sola, è un bel film molto ben riuscito”. Queste le ultime parole di De Sica spese su sul film e, dette da un veterano del genere, non sono da prendere alla leggera. Non resta che congedarci nello stesso modo di Brignano: “che l’allegria sia con voi” e questo film sicuramente ne porterà molta.

Oreste Sacco

12/12/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *