Collateral Beauty: l’anteprima del film e l’intervista ai protagonisti

Collateral Beauty: nuova intervista rilasciata dai protagonisti del film, prima della proiezione in anteprima al Lincoln Center di New York.

Collateral Beauty: la morte come punto di riflessione sul ciclo naturale della vita

Questo Lunedì è stato proiettato in anteprima a New York il nuovo film di David Frankel, “Collateral Beauty”, i membri del cast e il regista stesso hanno voluto rilasciare alcune dichiarazioni al “The Hollywood Reporter”, attraverso il quale si sono resi protagonisti di molte riflessioni profonde riguardo al tema della morte, parlandone con una naturalezza unica, in quanto, secondo gli intervistati, fa parte della vita di tutti i giorni e bisogna pensare e vederla in modo diverso al solito, abbattendo ogni tabù.
Ovviamente Natale è alle porte e certi argomenti secondo l’opinione di tanti, bisognerebbe evitarli, ma non si può negare il fatto che essi  offrono in qualche modo un notevole punto di riflessione che permette di vedere determinate questioni, seppur delicate, da un punto di vista diverso, senza pregiudizi.

Collateral Beauty: le dichiarazioni degli intervistati

Un po’ tutti i membri del cast hanno rilasciato le proprie dichiarazioni e la prima è stata quella di Naomie Harris che in qualche modo ha già preannunciato la dolce e un po’ amara storia che si cela dietro la pellicola proiettata in anteprima al Lincoln Center questo lunedì: “E’ un argomento triste, ma è la vita, troppo spesso proviamo a dimenticare che la morte è una parte della vita, ma la morte ci insegna ad avere cura del tempo che abbiamo, e dei nostri cari. C’è qualcosa di bello in tutto ciò.”
Sfortunatamente anche Will Smith ha vissuto la tragedia in prima persona, il dramma ha colpito direttamente casa sua. Nello stesso momento in cui sarebbe dovuta partire la produzione del film, i medici avevano riferito al padre di Smith, che gli erano rimaste solo alcune settimane di vita.
Nonostante il terribile momento vissuto sulla sua stessa pelle, Smith è riuscito a parlare apertamente su argomenti come morte e sofferenza, evitando in ogni modo di nascondersi, affrontando tutto con grande coraggio e determinazione. Tra l’altro, la morte di suo padre, avvenuta il mesce scorso, fa pensare questo film per Will Smith avrà un significato ancora più intenso, proprio come ha dichiarato nell’intervista.
Il protagonista rilasciando la sua intervista al “The Hollywood Reporter”, avvenuta un’istante prima della proiezione del film “Collateral Beauty”, ha accennato che la realizzazione del progetto lo ha aiutato ad afftontare la morte del padre.
“Questo film ha completamente sradicato e smantellato un sacco di mie convinzioni”  Smith ha aggiunto inoltre che: “una cosa che ho imparato è la prospettiva – si stabilisce ciò che è veramente importante. Avevo un sacco di str***ate per (la testa), e ora posso vederlo chiaramente dove devo concentrarmi. Adesso devo solo lavorare sugli elementi acquisiti che mi hanno riportato indietro ai vecchi schemi”.

Collateral Beauty: la trama del film

L’attesissimo film in cui Will Smith  è protagonista, narra la storia di un famoso pubblicitario di New York, il quale cade in un profondo stato di depressione dopo aver vissuto una tragedia personale(la perdita dell’amata figlia). Il gruppo più stretto di colleghi e amici decide quindi di aiutarlo escogitando un piano non convenzionale, che funziona, ma in modo del tutto inaspettato.

Il film uscirà nelle sale americane il 16 Dicembre, mentre in Italia sarà disponibile il 4 Gennaio 2017.
Corrado Zocco
14/12/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *