Cary Fukunaga possibile regista per la miniserie tratta da “Napoleon” di Kubrick

Cary Fukunaga possibile regista per la miniserie tratta da “Napoleon” di Kubrick

Insignito dell’Emmy per la regia del quarto episodio dell’applaudita prima stagione di “True Detective”, Cary Fukunaga potrebbe tornare a HBO, con la quale è in trattativa, per dirigere una miniserie basata sulla sceneggiatura di “Napoleon”, film mai realizzato di Stanley Kubrick; la serie verrebbe prodotta da Steven Spielberg.

“Napoleon” potrebbe essere la prossima serie girata da Cary Fukunaga

Cary Fukunaga Napoleon

A nominare Fukunaga è stato proprio Jan Harlan, cognato e produttore esecutivo di Kubrick, durante una conferenza stampa dedicata al grande regista alla De Montfort University di Leicester, in Inghilterra, che si è svolta il 13 maggio scorso.

HBO non ha ancora rilasciato dichiarazioni ufficiali e lo stesso regista Fukunaga non è libero da impegni: avrebbe dovuto girare una miniserie basata sul romanzo “IT” di Stephen King, il cui contratto è saltato per contrasti creativi, ma è certo che dirigerà “Maniac”, serie comica con Jonah Hill e Emma Stone.

Un altro dei punti fondamentali per il compimento della miniserie è la sceneggiatura: Jan Harlan ha affermato che una prima versione verrà commissionata a David Leland, sceneggiatore di “Mona Lisa Smile”, che dovrà lavorare partendo dalla base già presente. Nel 2013 proprio Steven Spielberg, amico personale di Kubrick, ha avuto l’idea di convertire il progetto “Napoleon” in una miniserie, visto che come film non è mai andato in porto. Kubrick elaborò la sceneggiatura tra il 1967 e 1969, dopo uno studio approfondito che verrà utilizzato come base anche dal nuovo sceneggiatore.

La storia di “Napoleon”

Negli Anni ’60 Kubrick s’impegnò moltissimo nell’organizzazione del suo ‘più grande film mai-girato’, che ruota intorno agli sforzi dell’imperatore francese Napoleone Bonaparte di prendere il controllo dell’Europa. Le location previste dai suoi piani si dividevano tra Francia, Gran Bretagna e Romania, coinvolgendo anche 30.000 membri dell’esercito in grandi scene di battaglia.

Kubrick, in contrattazione con MGM, lavorò per due anni sul progetto: tra le 30mila comparse per costruire l’esercito dell’imperatore e ricreazione di scenografie varie e dettagliate il più possibile fedeli all’epoca, il film lasciava presagire importanti costi che, in definitiva, furono tra le cause principali della mancata realizzazione di “Napoleon”.

Anna Del Monaco

23/05/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *