Bridgerton: il cast della serie tv record d’ascolti ringrazia i fan con un video

Bridgerton: il cast della serie tv record d’ascolti ringrazia i fan con un video

“Bridgerton” supera il record di spettatori Netflix e diventare la serie televisiva della piattaforma più seguita di sempre.

“Bridgerton” record d’ascolti

Bridgerton
Bridgerton cr. Liam Daniel/Netflix © 2020

Gli algoritmi di Netflix non potevano competere con il fenomeno della cultura pop globale che è diventato “Bridgerton”. Il romanticismo dell’epoca della Reggenza inglese, che porta lo show ad essere già rinnovato per una seconda stagione, non ha solo superato il numero di spettatori dei prodotti originali Netflix. La serie ha battuto anche il record degli show concessi alla piattaforma in licenza e popolari a livello internazionale. La prima stagione di “Bridgerton” è stata seguita da 82 milioni di famiglie in tutto il mondo. Si tratta di ben 19 milioni di famiglie in più rispetto ai numeri delle prime quattro settimane dei prodotti Shondaland che ne contavano 63 milioni. “Bridgerton”, la cui enorme accoglienza non mostra segni di cedimento, è attualmente la più seguita serie Netflix di sempre. È al secondo posto dopo il successo fantasy “The Witcher” che contò 76 milioni di telespettatori nei suoi primi 28 giorni di programmazione.

Questo risultato sorprendente “Bridgerton” lo ha celebrato con un video di ringraziamento ai fan. Così come i recenti “Lupin”, con 70 milioni e “La regina degli scacchi” con 62 milioni, anche “Bridgerton” ha avuto enormi consensi dagli utenti Netflix. “Bridgerton” è stato visto da 82 milioni tra i 200 milioni di abbonati Netflix, pari quindi al 41%. “The Witcher” ha totalizzato 76 milioni di spettatori quando la base di abbonati di Netflix, l’anno scorso era di 167 milioni. Si trattava appunto del 46%. Anche la terza stagione di “Stranger Things”, uscita a luglio del 2019 ha avuto un ottimo seguito con 64 milioni si telespettatori.

Show d’evasione

“Bridgerton”, creato dal veterano della Shondaland, Chris Van Dusen basato sui romanzi di Julia Quinn, si è classificato al primo posto in 83 Paesi. Si è inoltre classificato anche tra i primi dieci prodotti televisivi in tutti i Paesi tranne il Giappone. Il tempismo della serie ha probabilmente giocato un ruolo importante nel suo successo: è arrivato proprio durante l’ultima ondata di Covid-19.

“Penso che lo show offra davvero un’incredibile via di fuga per il pubblico in un momento in cui evadere è esattamente ciò di cui abbiamo tutti bisogno”, ha dichiarato Van Dusen la scorsa settimana quando è stato annunciato il rinnovo della seconda stagione della serie. “’Bridgerton’ è una vibrante e appassionante storia d’amore. Tratta di romanticismo, amore e gioia e penso che siano temi universali di cui le persone hanno più bisogno in questo periodo”.

Cosa succederà nella seconda stagione

Bridgerton

La prima stagione, basata sul primo libro della serie di Quinn, The Duke and I, era incentrata sulla complicata storia d’amore tra la figlia maggiore di “Bridgerton”, Daphne, interpretata da Phoebe Dynevor, e il Duca di Hastings Simon Bassett, interpretato da Regé-Jean Page. La seconda stagione, che inizierà la produzione in primavera nel Regno Unito, racconterà la ricerca di un matrimonio adeguato per il fratello maggiore dei Bridgerton, Anthony, interpretato da Jonathan Bailey. Riprende appunto la trama del secondo libro della serie di romanzi della Quinn. La “Bridgerton” di Netflix ha ridefinito i generi del dramma e del romantico, rompendo le convenzioni. Lo show ha trasformato Page e Dynevor in due star mondiali. Van Dusen ha poi affermato che i due potrebbero tornare nella seconda stagione.

Nel cast della serie sono presenti anche Nicola Coughlan, Claudia Jessie, Ruby Barker, Adjoa Andoh, Golda Rosheuvel, Luke Thompson, Luke Newton, Ruby Stokes, Will Tilston, Florence Hunt, Ruth Gemmell, Bessie Carter, Harriet Cains, Polly Walker, Ben Miller, Kathryn Drysdale, Sabrina Bartlett, Martins ImhangbeLorraine Ashbourne.

27/01/2021

Giorgia Terranova

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *