Benedetta: il controverso film di Paul Verhoeven arriva nelle sale e in streaming

Benedetta: il controverso film di Paul Verhoeven arriva nelle sale e in streaming

“Benedetta”, il film francese raggiungerà finalmente un vasto pubblico grazie alla distribuzione nei cinema, ma anche tramite piattaforma streaming.  

Benedetta: trama del controverso film di Paul Verhoeven

Paul Verhoeven regista di Benedetta

Il regista olandese Paul Verhoeven è ampiamente conosciuto per i suoi film provocatori e il suo ultimo, “Benedetta”, non ha fatto eccezione. Nel dramma francese, Verhoeven affronta contemporaneamente due temi controversi: sesso e religione. Dopo essere stato ritardato di due anni e aver ottenuto un’anteprima speciale al Festival di Cannes di quest’anno, Benedetta ha finalmente una data di uscita per i cinema e VOD

Basato su una storia vera, “Benedetta” è stato adattato dallo stesso Verhoeven insieme allo sceneggiatore David Birke (Slender Man) dal libro del 1986 “Immodest Acts: The Life of a Lesbian Nun in Renaissance Italy” dell’autrice Judith C. Brown. Nella storia, una monaca del XVII secolo scuote lo status quo del convento in cui vive dopo aver avuto inquietanti visioni erotiche e religiose che la spingono ad iniziare una relazione amorosa con un’altra suora. In una recente intervista a Deadline, Verhoeven ha parlato dell’impatto e delle polemiche che un film come Benedetta può provocare

Sento, e l’ho sentito nella mia vita, che le persone possono essere ispirate dal sacro. Volevo questo, e credo che i personaggi di ‘Benedetta’, a quel tempo, fossero in un mondo dove il sacro era dominante. Quindi, nel film, ho sentito che doveva esserci. Puoi dirmi dopo se avevo ragione o torto. L’idea che la chiesa possa decidere che una donna debba essere uccisa perché era lesbica, è piuttosto orribile. Non è vero?

Cast e proiezione del film in USA e UK

Benedetta scena

Il cast comprende Virginie Efira, Charlotte Rampling, Lambert Wilson, Daphne Patakia, Olivier Rabourdin e Herve Pierre. Verhoeven ha raggiunto la fama mainstream dopo aver diretto film come “RoboCop”, “Total Recall” e “Basic Instinct”. Prima di allora, tuttavia, aveva già guadagnato importanza nel cinema cult e indipendente dopo aver girato il dramma erotico “Turkish Delight”.

Secondo Deadline, IFC ha previsto per il 3 dicembre l’uscita nelle sale e in VOD del dramma religioso. Aprirà all’IFC Center di New York e al The Royal e The Alamo Draft House di Los Angeles. A maggio, il distributore e la piattaforma di streaming MUBI (incentrata su film cult e classici) hanno acquisito i diritti di distribuzione nel Regno Unito per l’atteso film.

Francesca Reale

13/08/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *