BAFTA Awards: il trionfo di La La Land

Ieri sera nella Royal Albert Hall di Londra si è svolta la 70esima edizione dei British Academy Film Awards (BAFTA). Il film musicale “La La Land” ha, ancora una volta, dominato la scena ricevendo ben cinque premi, tra cui quello per il miglior film in gara e per la miglior attrice protagonista (Emma Stone). Ma scopriamo più dettagli sulla cerimonia di premiazione cinematografica più importante del Regno Unito.

BAFTA Awards: La La Land stupisce ancora

emma stone premio

Emma Stone vince il premio come Migliore attrice protagonista per il film “La La Land”.

Anche ai BAFTA Awards di quest’anno regna il fenomeno “La La Land”: la commedia sentimentale ma soprattutto musicale scritta e diretta da Damien Chazelle (“Whiplash”) continua a portare in alto il suo successo che sembra non volersi esaurire. La pellicola mette in scena sicuramente un’idea vincente: è un musical ambientato nel presente ma che vuole omaggiare i grandi film musicali degli anni ’50 e 60′.

“La La Land” viene premiato ai BAFTA in ben cinque categorie: Miglior film, Migliore attrice protagonista per la fantastica interpretazione di Emma Stone, Miglior regista (Damien Chazelle), il premio alla fotografia per Linus Sandgren, direttore della fotografia svedese, e infine quello per la Migliore colonna sonora originale, a cui si deve il merito al compositore statunitense Justin Hurwitz.

La bella attrice Emma Stone, inoltre, ha speso anche qualche parola in merito alla sua vittoria. Riguardo al film ha affermato che sia stata “una delle esperienza lavorative più belle della mia vita”; ci tiene poi a ringraziare i BAFTA Awards per riunire ogni anno tutti i maggiori esponenti della cinematografia e per “celebrare il dono della creatività, come essa riesce a trascendere i confini e a far sentire le persone un po’ meno sole”. Insomma la Mia di “La La Land” continua a non sbagliare un colpo ed anche in questa occasione l’attrice si dimostra umile, dolce e molto umana.

BAFTA Awards: tutti i vincitori della serata

I BAFTA Awards hanno affermato anche il successo di molti altri personaggi durante la cerimonia di ieri: ad esempio Casey Affleck ha conquistato il premio per il Miglior attore grazie alla sua interpretazione nel film “Manchester by the Sea” di Kenneth Lonergan che a sua volta ha superato gli altri per la Migliore sceneggiatura originale. Affleck, durante la consegna del BAFTA, ha definito questo riconoscimento come un onore che non dimenticherà mai e ha parlato del suo triste passato: l’attore ha dichiarato di aver partecipato da bambino a degli incontri per i figli degli alcolisti anonimi a cui la madre lo accompagnava, ritenendo, quindi, questa esperienza non solo una terapia ma il suo primo vero approccio alla recitazione.

Ma la serata non è stata solo all’insegna delle premiazioni. La cerimonia di questa 70esima edizione dei BAFTA Awards è stata aperta da una performance del Cirque de Soleil che, subito dopo, ha lasciato il palco al presentatore della serata, Stephen Fry che nell’apertura ha subito preso le distanze da Donald Trump in merito alla polemica con l’attrice Meryl Streep. Il conduttore ha tenuto a sottolineare come Meryl sia una delle attrici migliori di tutti i tempi e che solo un’idiota potrebbe pensare al contrario: insomma un po’ di politica non manca mai, nemmeno durante i festival dedicati al cinema!

Frecciatine a parte, vi proponiamo qui di seguito la lista completa di tutti i vincitori ai BAFTA Awards 2017:

 

MIGLIOR FILM:
“La La Land”, Fred Berger, Jordan Horowitz, Marc Platt

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA:
Emma Stone, “La La Land”

MIGLIOR REGISTA:
“La La Land”, Damien Chazelle

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA:
Casey Affleck, “Manchester by the Sea”

MIGLIOR FOTOGRAFIA:
“La La Land”, Linus Sandgren

SCENEGGIATURA ORIGINALE:
“Manchester by the Sea”, Kenneth Lonergan

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA:
Dev Patel, “Lion”

MIGLIOR DEBUTTO BRITANNICO DA REGISTA, SCENEGGIATORE O PRODUTTORE:
“L’ombra della paura”, Babak Anvari (Sceneggiatore/Regista), Emily Leo, Oliver Roskill, Lucan Toh (Produttori)

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI:
“Il libro della giungla”, Robert Legato, Dan Lemmon, Andrew R. Jones, Adam Valdez

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE:
“Kubo e la spada magica”, Travis Knight

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA:
Viola Davis, “Barriere”

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE:
“Lion”, Luke Davies

MIGLIOR FILM NON IN LINGUA INGLESE:
“Il figlio di Saul”, László Nemes, Gábor Sipos

MIGLIOR DOCUMENTARIO:
“13TH”, Ava DuVernay

MIGLIOR SCENOGRAFIA:
“Animali fantastici e dove trovarli”, Stuart Craig, Anna Pinnock

MIGLIOR MONTAGGIO:
“Hacksaw Ridge”, John Gilbert

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO:
“Home”, Shpat Deda, Afolabi Kuti, Daniel Mulloy, Scott O’Donnell

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D’ANIMAZIONE:
“A Love Story”,Khaled Gad, Anushka Kishani Naanayakkara, Elena Ruscombe-King

MIGLIOR SONORO:
“Arrival”, Claude La Haye, Bernard Gariépy Strobl, Sylvain Bellemare

MIGLIORI COSTUMI:
“Jackie”, Madeline Fontaine

MIGLIORE COLONNA SONORA ORIGINALE:
“La La Land”Justin Hurwitz

MIGLIOR TRUCCO:
Florence Foster Jenkins, J. Roy Helland, Daniel Phillips

MIGLIOR STELLA EMERGENTE:
(votato dal pubblico)
Tom Holland

MIGLIOR FILM BRITANNICO:
“Io, Daniel Blake”, Ken Loach, Rebecca O’Brien, Paul Laverty

13/02/2017

Ludovica Attenni

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *