ArteKino Festival 2020: al via la kermesse del giovane cinema d’autore

ArteKino Festival 2020: al via la kermesse del giovane cinema d’autore

Frutto della cooperazione di ARTE e Festival Scope, il Festival, giunto alla V edizione, nasce nel 2016 con l’obiettivo di rendere fruibile a un pubblico quanto più vasto possibile – gratuitamente e online – l’incredibile diversità del cinema europeo d’autore.

ArteKino Festival: spazio ai giovani registi

ArteKino Festival
Cat in the Wall

Al via la V edizione di ArteKino Festival che quest’anno presenta, sulla piattaforma www.artekinofestival.com, una selezione di 10 film europei di giovani registi, disponibili gratuitamente dal 1 al 31 dicembre, in 10 lingue (francese, tedesco, inglese, spagnolo, italiano, polacco, portoghese, rumeno, ungherese e olandese)e in 45 Paesi europei.

I lungometraggi in concorso dell’ArteKino Festival raccontano un’Europa allargata, fatta di Brexit, di emigrati, di nuovi amori e paradossi creati da un mondo che si sta evolvendo. Quella di quest’anno si presenta come un’edizione al femminile, con sette registe e quattro registi, attenti al racconto del contemporaneo e capaci di ripercorrere fenomeni musicali pop.

I titoli finalisti

10 i titoli finalisti per l’edizione 2020 dell’ArteKino Festival: “Cat in The Wall” di Mina Mileva e Vesela Kazakova (Bulgaria, UK, Francia), “Full Contact” di David Verbeek (Croazia, Paesi Bassi), “Ivana The Terrible” di Ivana Mladenovic (Serbia, Romania), “Lessons of Love” di Chiara Campara (Italia), “Love Me Tender” di Klaudia Reynicke (Svizzera), “Motherland” di Tomas Vengris (Lituania, Lettonia, Germania, Grecia), “Negative Numbers” di Uta Beria (Georgia, Francia, Italia), “Sebastien Tellier: Many Lives” di François Valenza (Francia), “Son of Sofia” di Elina Psykou (Grecia, Francia, Bulgaria), “THF: Central Airport” di Karim Aïnouz (Germania, Francia, Brasile).

ArteKino Festival vuole promuovere il cinema europeo e consentire ad un vasto pubblico la visione di lungometraggi di giovani autori, premiati e apprezzati nei circuiti della critica e dei festival, che, diversamente, non sarebbero visibili nelle sale cinematografiche europee. Tutti gli appassionati di cinema, che parteciperanno a questo evento gratuito, potranno scegliere il loro lungometraggio preferito e assegnare l’ArteKino Audience Award.

Laura Rubino

30/11/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *