Aquaman: James Wan parla del mondo acquatico

Aquaman: James Wan parla del mondo acquatico

Sappiamo bene che James Wan sarà alla regia di “Aquaman”, nuovissimo cinecomic dedicato al personaggio dei fumetti della DC Comics, il cui protagonista sarà interpretato da Jason Momoa; ecco ora qualche novità sulla pellicola in prevista per il 2018.

Aquaman: conosceremo il mondo da cui proviene il personaggio dei fumetti creato da Mort Weisinger e Paul Norris

AquamanNato dall’unione di una illustri fumettisti, da Mort Weisinger e Paul Norris – rispettivamente testi e disegni – nel 1941, Aquaman è un supereroe facente parte dell’universo DC (di cui, ricordiamo, fanno parte supereroi come Superman, Batman, Flash, Lanterna Verde e Wonder Woman), che nelle varie edizioni dei fumetti a lui dedicati è entrato anche a far parte della Justice League.

Il vero nome di Aquaman è Orin (ribattezzato Arthur Curry), ed è originario di Atlantide, figlio di un uomo del faro e di una regina del modo sommerso– sebbene le sue origini vengano spesso alterate e non vi sia una fonte certa. Per quanto riguarda la sua trasposizione cinematografica, per il momento sappiamo solamente che il protagonista della pellicola sarà interpretato da Jason Momoa, attore e regista statunitense, principalmente conosciuto per aver interpretato il personaggio di Ronon Dex nella serie “Stargate Atlantis”, quello di Khal Drogo ne “Il Trono di Spade” e quello di Conan il barbaro nel film del 2011 “Conan the Barbarian”.

Alla regia della pellicola troviamo invece James Wan, celebre regista di horror – come “Saw”, “Insidious” e “The Cojuring”, che però è sempre pronto ad aprirsi a nuovi generi, così come mostra il suo lavoro per “Fast & Furious 7”.
È proprio il regista, in una nuova intervista riportata su CBM, a parlare del mondo che troveremo nella pellicola, prevista per il 2018.

“Credo che abbiamo tutti familiarità con Aquaman- Siamo cresciuti leggendo o guardando questo personaggio solo da fuori. Personalmente non l’ho approfondito abbastanza così come ho fatto, per esempio, con gli X-Men. Io sono cresciuto con gli X-Men, Spider-Man e Batman ma c’è sempre qualcosa di fresco e nuovo in merito ad Aquaman, specialmente nell’idea di un mondo enorme e variegato che è sul nostro pianeta. In fondo è questa la cosa più interessante di Aquaman, che non è alieno, giusto? Lui è del nostro pianeta ma di una società che non saremmo in grado di inserire contesualmente nella storia. Non è folle che abbiamo esplorato più lo spazio che le profondità del nostro oceano? Il che fa volare l’immaginazione su potenziali mostri marini e questo genere di cose”.

Marzia Meddi
28/03/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.