Antonia: la storia della più grande poetessa del ‘900 al cinema Farnese dal 10 al 12 giugno

Antonia: la storia della più grande poetessa del ‘900 al cinema Farnese dal 10 al 12 giugno

Il film ripercorre gli ultimi dieci anni della vita della poetessa, vissuta a Milano durante il ventennio fascista. Sedicenne, scrive in segreto febbrilmente sul suo diario l’amore impossibile con il suo professore del liceo, gli incontri, i tormenti, le passioni; il regista la segue nella trasformazione dal reale al poetico, riflessa sul viso, sul corpo, nelle fotografie che scatta e sulle pagine che scrive. Fino a quando, a soli ventisei anni, il 3 dicembre del 1938, Antonia Pozzi si toglie la vita. Fino a quel giorno non aveva mai pubblicato nessuna delle sue poesie

“Antonia” in visione esclusiva al cinema Farnese di Roma il 10-11-12 Giugno

Antonia

Antonia Pozzi era un’artista, una poetessa, ma nel corso della sua breve esistenza non ha mai saputo di esserlo. Riconosciuta da Eugenio Montale come uno dei più grandi poeti del suo secolo, il Novecento, la sua storia viene ora raccontata in un film, dal titolo: “Antonia”.

Antonia Pozzi non sapeva di essere una poetessa per il semplice fatto che nessuno glielo aveva mai detto. Nessuno dei suoi conoscenti o familiari aveva mai avuto modo di vedere le foto che la giovane ragazza scattava nella Milano degli anni Trenta, né alcuna persona aveva mai letto i suoi scritti contenuti nel diario dove appena sedicenne scriveva di un amore segreto e tormentato: quello con un suo professore.  La vita di Antonia scivola tra tormenti e passioni, sullo sfondo di un’Italia difficile permeata dall’ideologia fascista; fino a quando, il 3 dicembre del 1938, la giovane si toglie la vita. Aveva ventisei anni.

Il film del regista Ferdinando Cito Filomarino ripercorre gli ultimi dieci anni di vita di Antonia Pozzi, praticamente il fulcro della sua esistenza, quando vive con consapevolezza e intensità i propri drammi. Con “Antonia” Filomarino realizza il suo secondo lungometraggio, dopo “Diarchia” con Riccardo Scamarcio, Louis Garrel e Alba Rohrwacher, premiato al Festival di Locarno, al Sundance e candidato agli European Film Awards. “Diarchia” era stato prodotto da Luca Guadagnino – e da Marco Morabito, anche produttore di Antonia.

Nella pellicola troviamo gli attori: Linda Caridi nel ruolo di Antonia Pozzi, Filippo Dini (Antonio Maria Cervi), Alessio Praticò (Remo Cantoni), Perla Ambrosini (Teresita), Maurizio Fanìn (Roberto Pozzi), Federica Fracassi (Lina Cavagna Sangiuliani), e il grande alpinista Hervé Barmasse che interpreta una guida alpina.

“Antonia” è candidato ai nastri d’argento come Miglior Regista Emergente,in occasione dell’uscita del film sarà possibile vedere la pellicola in anteprima il 10 – 11 – 12 giugno presso il cinema Farnese di Roma. Noi di Ecodelcinema non ci lasceremo sfuggire quest’occasione, e voi?

Angelica Tranelli

09/06/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *