Anna Frank e il diario segreto: da oggi nelle sale

Anna Frank e il diario segreto: da oggi nelle sale

Arriva finalmente nelle sale italiane “Anna Frank e il diario segreto”, un film d’animazione ben fatto e coinvolgente.

Anna Frank e il diario segreto: un film che incanta

Anna Frank e il diario segreto immagine

Dopo “Valzer con Bashir”, lungometraggio acclamato a livello internazionale, Ari Folman, vincitore del Golden Globe e candidato all’Oscar®, ritorna sul grande schermo con un adattamento del celeberrimo Diario di Anna Frank. Una versione quasi fiabesca della storia della giovane Anna, che riesce a sposare dramma e poesia in maniera mirabile, restituendo alla ragazza la freschezza della sua giovane età come nessun film è mai riuscito a fare.

Il film segue la storia di Kitty, l’amica immaginaria con la quale Anna Frank conversa nel suo Diario, che prende magicamente vita nella Amsterdam dei nostri giorni. Kitty, ignara del destino accorso alla sua interlocutrice, è decisa a ritrovarla, a qualunque costo. La ricerca di Anna porterà Kitty a compiere un viaggio avventuroso, attraverso il quale il regista narra il dramma delle leggi razziali. 

La scelta vincente di puntare sul racconto d’animazione

Anna Frank e il diario segreto immagine

Ari Folman ritiene che la scelta di proporre un film d’animazione permetta alla storia di “raggiungere il pubblico più giovane”. Ha affermato il regista che   “è esattamente per questa ragione che la Fondazione Anne Frank di Basilea mi ha contattato otto anni fa. Cercavano una nuova dimensione attraverso la quale raccontare la storia dell’Olocausto. Poi è emersa l’idea di portare in vita Kitty per darle il ruolo di protagonista del film, affidandole il ruolo di narratrice. Altri due elementi decisivi sono stati il voler collegare passato e presente e voler raccontare gli ultimi orribili 7 mesi della vita di Anna Frank.”

Folman centra l’obiettivo, realizzando un film coinvolgente, emozionante, ricco di pathos e avventura, in una corsa contro il tempo che porterà inevitabilmente Kitty a fare i conti con la cruda realtà. La scelta di dar vita a Kitty si dimostra vincente, una sorta di magia che ammanta la storia di tenerezza e fascino, grazie anche ad un lavoro tecnico che regala al pubblico un’animazione d’alto livello, costata quasi dieci anni di lavoro.

Un film che rimane fedele al documento storico 

“Anna Frank e il diario segreto” attinge alla versione integrale del noto Diario, e attraverso l’Olocausto narra purtroppo vicende di grande attualità, tante sono le realtà di guerra che affliggono il mondo. Conflitti in cui il prezzo più alto è pagato dai più fragili, primi fra tutti i bambini.

Questo non è solo un film ‘della memoria’, un’opera ‘per non dimenticare’, ma il racconto di un dramma che continua a perpetuarsi, nonostante il monito che il Diario offre al mondo.

Questo di Folman è un film per famiglie, che scorre veloce, con una fluidità impensabile dato lo spessore della narrazione, un esempio mirabile di come spesso l’animazione sia capace di raccontare meglio di un lavoro tradizionale, l’intensità delle emozioni e del dolore.

Maria Grazia Bosu

29/09/2022

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.