American Honey: film catalizzatore dell’età più movimentata dei ragazzi

American Honey: film catalizzatore dell’età più movimentata dei ragazzi

American Honey: il film è stato in grado di catturare magnificamente tutte le caratteristiche del  mondo dei ragazzi, fatto di emozionanti colpi di scena.

American Honey: la bellezza di essere ragazzi

American Honey

“American Honey” è una pellicola che pone l’attenzione sulla cultura giovanile come mai nessuno ha fatto prima.

La storia racconta le vicende di una ragazza di nome Star (interpretata da Sasha Lane), una diciottenne che porta le trecce rasta e filtra le proprie emozioni attraverso un sorriso scettico.

L’esperienza vissuta dai personaggi di “American Honey”, inizia dalla tarda adolescenza, quando si è quasi sul punto di raggiungere i vent’anni, tra le prime conquiste e sconfitte che conducono direttamente al mondo degli adulti, tra quelle amarezze che portano a cadere sotto l’influsso dei coetanei, vittime, che spesso finiscono sotto le grinfie della droga.

La maggior parte di loro ha la necessità di irrompere nel mondo per realizzare i loro sogni, vagabondando per dichiarare apertamente la propria libertà.

American Honey: il cast e qualche accenno al film

Andrea Arnold, la regista britannica che ha fatto tesoro delle critiche dei suoi film precedenti come: “Fish Tank” e “Cime Tempestose”, dirigendo il nuovo film “American Honey”, ha deciso di adottare uno stile che potrebbe essere definito un po’  “Hip Hop”.

Nel cast del film oltre alla geniale Sasha Lane, troviamo con lei anche Shia LaBeouf nei panni di Jake, Riley Keough che interpreterà Krystal, McCaul Lombardi nel ruolo di Corey e Ariel Holmes  sarà Pagan.

In particolar modo la critica ha rivolto lo sguardo anche a Shia LaBeouf che ha dato una grande prova di maestria nella gestione del suo ruolo.

Il film centra in pieno la mentalità giovanile. Il regista ha dato una grandissima dimostrazione di empatia, è in grado rappresenta la realtà, a volte un po’ sbandata dei giovani, con una sorprendente oggettività; non lascia nulla al caso e centra in pieno molti degli argomenti chiave che oggi affliggono la società giovanile. L’ennesimo gap generazionale destinato in qualche modo a ripetersi nel corso del tempo.

Corrado Zocco

24/10/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *