Alessandro Borghi nei panni di Rocco Siffredi per Netflix

Alessandro Borghi nei panni di Rocco Siffredi per Netflix

Alessandro Borghi racconta la storia di Rocco Siffredi, vestendone (o svestendone) i panni, nella serie tv Netflix, dal titolo “Supersex”.

Alessandro Borghi, la vita di Rocco Siffredi in “Supersex”

Borghi

S’intitola “Supersex”, la nuova serie italiana di Netflix, di cui sono iniziate le riprese a Roma, prodotta da Lorenzo Mieli per The Apartment, una società del gruppo Fremantle, e da Matteo Rovere per Groenlandia, società del gruppo Banijay. La serie è composta da 7 episodi, e sarà visibile su Netflix in 190 Paesi nel mondo nel 2023.

La sceneggiatura si basa sulla vera vita di Rocco Siffredi e sui suoi stessi racconti. da cui emergono aspetti inediti della pornostar, a partire dalla sua infanzia. La sua famiglia, le sue origini, il suo rapporto con l’amore, il punto di partenza e il contesto che lo ha portato ad intraprendere la sua strada nel mondo della pornografia.

Cast artistico

Oltre ad Alessandro Borghi nel ruolo di Rocco Siffredi, nella serie figurano anche anche Jasmine Trinca, Adriano Giannini e Saul Nanni nei ruoli, rispettivamente, di Lucia, Tommaso e Rocco ragazzo.

Dietro la macchina da presa di “Supersex”, creata e scritta da Francesca Manieri, troveremo Matteo Rovere, Francesco Carrozzini e Francesca Mazzoleni.

Le parole di Francesca Manieri

“Supersex” è la storia di un uomo che ci mette 7 puntate e 350 minuti a dire ti amo, ad accettare che il demone che ha in corpo sia conciliabile con l’amore. Per farlo deve mettere a nudo l’unica parte di lui che non abbiamo mai visto: la sua anima. “Supersex” parla di oggi, “Supersex” parla di noi. Cosa vuol dire essere maschi? Siamo ancora capaci di conciliare la sessualità e l’affettività? Queste le domande che come un caleidoscopio si aprono davanti a noi mentre ci immergiamo nella sua incredibile vita fino a perdere il fiato.

Roberta Rosella

27/09/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.