Alec Baldwin chiede il rigetto della causa per la sparatoria di “Rust”

Alec Baldwin chiede il rigetto della causa per la sparatoria di “Rust”

Ieri gli avvocati di Alec Baldwin hanno sostenuto che una causa per la sparatoria di “Rust” di ottobre dovrebbe essere respinta perché la sparatoria è stata un incidente sul lavoro.

Alec Baldwin torna sulla sparatoria di “Rust”

Alec Baldwin

Gli avvocati di Alec Baldwin hanno esposto i motivi per cui l’interprete non è responsabile dell’incidente del 21 ottobre, che ha ucciso la direttrice della fotografia Halyna Hutchins e ferito il regista Joel Souza. L’ufficio dello sceriffo della contea di Santa Fe (NM) continua a indagare e non sono state presentate accuse penali.

L’atto dei legali arriva in risposta a una causa intentata da Mamie Mitchell, supervisore alla sceneggiatura del film, contro Baldwin e altri produttori e membri della troupe il 17 novembre. Mitchell era in piedi a pochi metri da Baldwin quando ha sparato con la pistola ed è stato il primo a chiamare il 911.

Gli avvocati di Baldwin sostengono che qualsiasi compenso deve provenire esclusivamente dal sistema di gestione dei lavoratori del New Mexico, che copre gli incidenti sul lavoro.

“L’attore sostiene fatti indicativi di negligenza non aggressione”, afferma il demurrer.

Nelle interviste con gli investigatori e ABC News, Alec Baldwin ha affermato che gli era stato detto che aveva in mano una “pistola fredda”, il che significa che era carica di proiettili finti, tuttavia, la pistola conteneva un proiettile reale. Gli investigatori hanno cercato di scoprire come quel proiettile sia entrato nel set del film.

Le accuse rivolte all’attore

Secondo i legali di Mitchell, Baldwin avrebbe dovuto ricontrollare la pistola e accusa anche i produttori per le condizioni non sicure sul set. Di contro, gli avvocati di Baldwin sostengono che Mitchell non può indicare alcun atto intenzionale che abbia portato alla sparatoria.

“Inoltre, nulla nelle accuse del querelante suggerisce che nessuno degli imputati sapesse che il Prop Gun conteneva munizioni vere”.

Mitchell ha anche citato in giudizio Hannah Gutierrez-Reed, l’armaiolo che ha caricato la pistola, e David Halls, il primo assistente alla regia che l’ha consegnata a Baldwin, tra molti altri membri del set. Quegli imputati devono ancora rispondere alla causa.

Gli eredi della Hutchins non hanno ancora intentato una causa, anche se suo marito ha assunto l’avvocato Brian Panish. Anche Souza non ha intentato una causa.

Serge Svetnoy, nelle vicinanze quando è stato sparato il colpo, ha intentato invece una causa separata il 10 novembre. I produttori devono ancora rispondere a tale denuncia.

La produzione di “Rust” aveva una polizza di responsabilità con Chubb con un limite di $ 6 milioni.

Roberta Rosella

25/01/2022

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.