45 Anni (2015)

  • Titolo originale: 45 Years
  • Regia: Andrew Haigh
  • Cast: Charlotte Rampling, Tom Courtenay, Geraldine James, Dolly Wells, David Sibley
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 95 minuti
  • Produzione: Gran Bretagna 2015
  • Distribuzione: Teodora Film
  • Data di uscita: 5 novembre 2015

45 anniFervono i preparativi per il festeggiamento dei 45 anni di anniversario del matrimonio di Kate o Geoff Mercer quando una lettera improvvisa scuote il protagonista e smuove qualcosa dentro lui che sembrava già sepolto: la lettera annuncia a Geoff il ritrovamento del corpo di Katya, la sua ex compagna (conservato per cinquant'anni dai ghiacciai delle Alpi svizzere) scomparsa nel lontano 1962 e inghiottita dalla montagna durante un'escursione.

La notizia lo coglie proprio durante i preparativi per il festeggiamento dei 45 anni di anniversario del matrimonio con Kate, la donna che riuscì a fargli voltare pagina e a costruire una vita serena e invidiabile insieme.

Geoff cercherà di non farsi toccare dalla notizia che però inevitabilmente smuove dentro di lui dei sentimenti che pensava già superati. Il passato che riemerge rischia di compromettere gli equilibri della coppia e la felicità da loro a lungo coltivata, mentre Kate combatte per non lasciarsi sopraffare dalla gelosia e dai dubbi.

45 anni: un film che riflette sull'intreccio tra passato e presente

"45 anni", diretto da Andrew Haigh, regista di "Green Peek", - pellicola vincitrice delll'Artistic Archievement all'Outfest e il premio della giuria all'Atlanta Film Festival-  è un film che vuol far riflettere sul passato e come a volte possa compromettere il nostro presente. Si tratta di una pellicola lenta, riflessiva, molto 'quotidiana', che mostra come anche nella vita della più comune delle persone possano avvenire stravolgimenti inaspettati.

Un film che grazie alla meravigliosa interpretazione dei due protagonisti Charlotte Rampling e Tom Courtenay, vale ad entrambi un Orso d'argento per la migliore interpretazione, rispettivamente, femminile e maschile al Festival di Berlino.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *