Regali da uno sconosciuto – The Gift

"Regali da uno sconosciuto - The Gift" - Recensione: un thriller psicologico che fa riflettere

Regali da uno sconosciuto

"Regali da uno sconosciuto – The Gift" si presenta dal trailer come un thriller incentrato completamente sulla suspense e sul mistero, pensato per far saltare sulla sedia gli spettatori. In realtà non si tratta affatto di questo, ma di una pellicola che vuole far riflettere, affrontando il complesso tema del bullismo adolescenziale.

Joel Edgerton esordisce alla regia con un lavoro pensato, scritto, diretto e interpretato da lui, e il risultato è inaspettatamente soddisfacente da tutti i punti di vista. Edgerton interpreta Gordo, lo ‘strano’ ex-compagno di classe di Jason Bateman, altro protagonista della pellicola assieme a Rebecca Hall, che, all’inizio eccessivamente amichevole, rivela più avanti le sue vere intenzioni, trascinando la coppia Bateman-Hall in un incubo che mai avrebbero potuto prevedere.

Regali da uno sconosciuto – The Gift: la suggestione di una casa-acquario

La location è, in casi di film come "Regali da uno sconosciuto – The Gift", veramente fondamentale, ed Edgerton la azzecca in pieno, scegliendo un’elegante casa americana dalle pareti a finestra che incrementa significativamente il livello di angoscia della pellicola. Le scene che fanno veramente saltare sulla sedia sono però ben poche, il che dà loro maggiore intensità e lascia spazio ad una trama solida e un’ottima introspezione dei personaggi. Nel corso delle due ore di storia le carte in tavola vengono completamente ribaltate, lasciando alla fine della proiezione lo spettatore in una sfera di incertezza, a metà tra la soddisfazione e la depressione.

"Regali da uno sconosciuto – The Gift" e le conseguenze del passato

Il tema del bullismo è trattato con lo spessore che merita e la trama, anche se a tratti assume dei risvolti un po’ eccessivi per essere credibili, trasmette con precisione i sentimenti di entrambe le parti: il carnefice e la vittima.

Quasi tutti ci siamo trovati ad un certo punto della vita a ricoprire l’uno o l’altro ruolo e "Regali da uno sconosciuto – The Gift" pone nell’occhio della macchina da presa le conseguenze di queste azioni adolescenziali che, a volte, tornano a riscuotere il loro prezzo. In questo caso si tratta di un conto veramente salato, servito su un piatto di sottile angoscia che, fin dall’inizio, permea tutta la pellicola, senza però soffocarla.

Valeria Brunori

  • Titolo Originale: The Gift
  • Regia: Joel Edgerton
  • Cast: Jason Bateman, Rebecca Hall, Joel Edgerton, Beau Knapp, David Denman, Tim Griffin, P.J. Byrne, Busy Philipps, Katie Aselton, Allison Tolman, Wendell Pierce, Susan May Pratt, Mirrah Foulkes, Nash Edgerton, Adam, Lazarre-White, Felicity Price
  • Genere: Drammatico, colore
  • Durata: 108 minuti
  • Produzione: USA, 2015
  • Distribuzione: Koch Media
  • Data di uscita: 3 Marzo 2016

regali da uno sconosciutoAlle prese con il suo primo lungometraggio, il regista australiano Joel Edgerton porta sul grande schermo "Regali da uno sconosciuto - The Gift", un’inquietante pellicola con protagonisti Jason Bateman e Rebecca Hall.

"Regali da uno sconosciuto - The Gift" vede al centro della scena la serena e pacifica vita di coppia di Simon e Robyn: i due coniugi vivono una quotidianità felice e spensierata, questo fino a quando una presenza appartenente al passato di Simon fa capolino nelle loro vite.
Si tratta di Gordo, un ex compagno di liceo di Simon: dapprima solo leggermente invadente – sommergendo la coppia di attenzioni e regali – la presenza di Gordo inizia a diventare inquietante nel momento in cui la coppia decide di prendere la distanze. È a questo punto che un orribile segreto, che Simon e Gordo avevano tenuto nascosto per ben vent’anni, torna in superficie, mettendo così Robyn in crisi: quanto davvero conosce suo marito? E, soprattutto, è davvero possibile sapere chi realmente siano le persone che le sono vicine?

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *