The Undoing – Recensione senza spoiler della serie tv con Nicole Kidman

The Undoing – Recensione senza spoiler della serie tv con Nicole Kidman

The Undoing: quando tutto diventa possibile

The Undoing

Una famiglia perfetta: Grace è una donna ammirata da tutti, Jonathan è un medico rispettato e stimato e Franklin è quel padre al quale i soldi non sono mai mancati: questi sono gli elementi che introducono lo spettatore nel mondo di “The Undoing”. Una società aristocratica e apparentemente aperta ai bisogni di tutti. Un equilibrio sul punto di spezzarsi da un momento all’altro. Una nuova donna, la giovane e sensuale Elena Alves, interpretata da una straordinaria Matilda De Angelis, stravolge il microcosmo di eccezionalità che Grace e le altre madri sono abituate a vivere. Elena sembra avere un’attenzione particolare per Grace, sospesa tra rabbia e stima.

Grace la accoglie, cerca di nascondere la sua inquietudine quando Elena le rivolge quello sguardo enigmatico, duro e indecifrabile. Ma tutto è sotto controllo fin quando un brutale omicidio non getta quel mondo così perfetto nel baratro. Nessuna amicizia, nessuna somma di denaro, nessun finto sorriso ha più senso. Troppi pochi sospetti e fin troppa chiarezza fanno luce su molti più segreti di quanto si riesca a sopportare. Prima fra tutti Grace cerca di capire cosa stia accadendo nelle imperfette strade di New York che percorre da sola di notte. Eppure al caos dell’upper class newyorchese si aggiunge la scomparsa di uno dei suoi più apprezzati membri.

Tecnica impeccabile

The Undoing

“The Undoing”, considerata la nuova serie rivelazione HBO, si presenta da subito come un classico crime drama. Un omicidio che sconvolge le vite dei personaggi, un mistero che aleggia nell’aria e un colpevole da trovare. Ma la miniserie con un cast stellare è qualcosa di più. Per quanto sembri stentare a decollare, o meglio, a mostrare cosa ci sia di più rispetto agli ottimi crime statunitensi che si sono susseguiti nel corso degli anni, una scintilla è percepibile da subito. Dalla colonna sonora con Dream a little of dream cantata da Nicole Kidman e L’inverno di Vivaldi, insieme ai costumi che rappresentano ambiente, mentalità e classe sociale, fino all’interpretazione. 

La Kidman si cala nuovamente alla perfezione nei panni dell’elegantissima donna, madre e moglie amorevole dell’alta borghesia americana, con un risultato straordinario. L’astro nascente Noah Jupe continua a dare prova di straordinarie interpretazioni, qui nel ruolo di un figlio che farebbe di tutto per salvare l’idea che si era fatto dei suoi genitori, diviso tra la sua verità e quella degli altri. La stessa Matilda De Angelis rende in maniera esemplare quella sensazione di astio e attrazione verso Grace e verso la sua vita. Ma, primo fra tutti, c’è Hugh Grant che dà vita a un personaggio complesso e che meriterebbe davvero un Emmy Award alla prossima edizione. 

Psicologia e caratterizzazione dei personaggi

The Undoing

Una tecnica perfetta e una prima puntata che conquista, anche se non del tutto. Nella seconda sembra perdersi qualcosa che viene però subito recuperato e, nel terzo episodio, “The Undoing” si riconferma la nuova miniserie che si stava aspettando. Misteri, segreti e possibili colpevoli muovono la storia, con un’unica certezza: niente tornerà più come prima. Come Nicole Kidman recita la parte di Grace e Hugh Grant quella di Jonathan, loro stessi interpretano un ruolo all’interno della propria vita. Grace si trova di fronte a scelte difficili, non sapendo che tipo di donna vuole e deve essere.

Una serie che oltre a raccontare e a chiedersi chi sia il colpevole, mostra le imminenti conseguenze dell’omicidio, e quanto a volte sia facile vivere nella menzogna. Pochi dettagli bastano a rappresentare quali sentimenti sono alla base di azioni insensate, commenti fuori luogo ed errori fatali. Perfetto nella parte è infatti anche Donald Sutherland che non si astiene da promesse feroci e da un desiderio di vendetta evidente. Come lo stesso Edgar Ramirez che interpreta un poliziotto convinto di avere la verità in mano. 

Perché “The Undoing” è la nuova serie HBO più attesa dell’anno

The Undoing

Tra crime, drama e legal “The Undoing” è una serie che amalgama con precisione introspezione e azione, segreti che vengono svelati e ciò che questo comporta in ogni personaggio. I sei episodi riescono a raccontare passato, presente e futuro di un piccolo mondo che è cambiato. Tanti i temi a margine dello show HBO che hanno sempre una valenza narrativa. Le stesse professioni dei due protagonisti, Grace e Jonathan, così come quella di Elena, sono tutt’altro che casuali, ma anzi, risultano sempre più coerenti, studiate nei minimi dettagli e in linea con la trama. “The Undoing”, anche se non subito avvincente, si rivela un prodotto assolutamente da non perdere, una serie densa e capace forse di dire anche qualcosa di nuovo.

08/01/2021

Giorgia Terranova

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *