“Mary Poppins” come seguito e non remake, parola di Rob Marshall

“Mary Poppins” come seguito e non remake, parola di Rob Marshall

Intervistato da Vulture, Rob Marshall ha confermato che il nuovo “Mary Poppins” sarà un seguito e non un remake.

“Mary Poppins”: un seguito per il film del 1964

Mary-Poppins-sequelRob Marshall, regista scelto per dirigere il nuovo film di “Mary Poppins” prodotto dalla Disney, è stato intervistato da Vulture riguardo il suo ultimo progetto. Presente ai National Arts Awards, il regista ha dichiarato che il nuovo “Mary Poppins” non sarà assolutamente una ripartenza delle avventure della tata, ma un seguito della storia raccontata nel film del 1964. Il film sarà ambientato nel 1934, il periodo in cui furono scritti i libri della Travers. Al ruolo di Mary Poppins sarebbe vicina Emily Blunt.

“Mary Poppins”: le dichiarazioni di Rob Marshall

«Non è un nuovo “Mary Poppins”. P.L. Travers ha scritto otto libri in tutto. I realizzatori del primo film hanno lavorato sul primo libro, noi sugli altri sette, non intaccheremo l’icona di “Mary Poppins”. Questa sarà una prosecuzione. Sono un grande fan dell’originale – lo venero – e un caro amico di Julie Andrews.

C’è tutto questo materiale vergine – “Mary Poppins” è stato l’“Harry Potter” degli Anni 60 – e nulla è stato tratto da quei libri se non il film originale.

Lei (Julie Andrews, ndr) è una carissima amica, se potesse essere coinvolta in qualche modo, sarebbe veramente speciale. So che è felice che stiamo realizzando il nostro film, e che, dopo cinquant’anni, è il momento di produrlo»

Jacopo Angelini

21/10/2015

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *