The Danish girl: 10 curiosità sul film dell’anno

The Danish girl: 10 curiosità sul film, gli attori, il cast del film più dibattuto dell’anno

The Danish Girl

The Danish girl, il film uscito nelle sale cinematografiche il 18 febbraio 2016, ha fatto decisamente parlare di sé tra polemiche e fermenti entusiastici. Ma quanto sappiamo della pellicola? Ecco di seguito 10 curiosità sul film più controverso dell’anno:

1. Il film ha pretesto un forte realismo anche da parte dei suoi interpreti, per questo, sul set Eddie e Alicia hanno dovuto imparare a dipingere per poter ricoprire in modo veritiero il proprio ruolo di artiste all’interno della pellicola. Tuttavia i dipinti che compaiono all’interno del film non sono stati creati dai due attori ma sono frutto del lavoro di professionisti. Anche l’attrice Amber Heard ha dovuto imparare a danzare, e lo ha fatto attraverso un severo allenamento di sei ore al giorno, per poter recitare nel ruolo di Ulla.

2. Eddie Redmayne nel suo ritratto delle difficoltà di Einer nel divenire Lili ha ammesso di aver tratto ispirazione da Lana Wachowski, il cui nome compare tra i titoli di coda. Lana è una regista transgender con la quale Redmayne ha avuto occasione di lavorare nel corso delle riprese di Jupiter.

3. Per una maggior aderenza al personaggio che si apprestava ad interpretare Eddie Redmayne ha dovuto compiere non solo numero ricerche ma ha anche dovuto sottoporsi a numerose sedute con un dialet coach e un coreografo dei movimenti, che gli hanno consentito di prestare e curare con grande attenzione i movimenti e i gesti del suo personaggio, fondamentale è stato concentrarsi sui particolari che possono far comprendere allo spettatore quello che è il graduale passaggio del protagonista dal suo ruolo maschile alla controparte femminile.

4. Eddie Redmayne ha rivelato che la prima volta che ha dovuto indossare abiti da donna sul set, ha provato un certo imbarazzo, sebbene non ci fosse motivo visto che il set era il luogo più sicuro in cui il suo travestimento potesse aver luogo. Negli Usa il film ha ottenuto il Rating R, cioè il divieto per i minori di 17 anni di entrare in sala se non accompagnati da adulti,  per nudità completa e scene legate a tematiche sessuali.

5. Lili viene annoverata come la prima donna ad aver subito un’operazione per il cambio di sesso e tuttavia questo primato non le appartiene. Prima di lei, infatti, altre persone aveva subito il difficile intervento e tuttavia i documenti riguardo questi interventi chirurgici vennero distrutti. Fonti storiche rivelano che all’epoca in cui Einar cambiò sesso, e nome, almeno tre persone aveva già affrontato l’operazione; ma le notizie ufficiali sono andate disperse perché i documenti dell’istituto di Berlino fondato da Magnus Hirschfeld, sono andati distrutti nel corso della Seconda Guerra Mondiale.
L’operazione alla quale Einar si sottomise, suscitò molto scalpore in Danimarca e Germania e tuttavia, spiega la donna, la sua trasformazione aveva preso piede per caso quando una delle modelle che posavano per la moglie si ammalò e venne sostituita proprio da Einar, su suggerimento dell’attrice Anna Larsen. Lili venne operata nel 1931 a Berlino, ma morì poco dopo l’operazione a causa di una complicazione legata all’intervento.

6. Sebbene come precedentemente affermato, Amber Heard abbia lavorato 6 ore al giorno per poter imparare i rudimenti della danza, nel film gli spettatori non godranno della sua visione nelle vesti di ballerina; per il semplice fatto che le due sequenza in cui l’attrice dava prova di ciò che aveva imparato sono state tagliata e non compaio nel montaggio finale del film.

7. Durante l’ultima scena del film, girata in Norvegia, era presente solamente Matthias Schoenaerts, mentre Alicia Vikander si trovava a New York; per tanto, è stata utilizzata una controfigura, inserendo poi i primi piani dell’attrice in una fase secondaria.

8. “The Danish Girl” è approdato nelle sale con dieci anni di lavoro alle spalle. L’attribuzione del ruolo di protagonista ha rappresentato una fase particolarmente delicata nello sviluppo del film. Inizialmente venne considerata Nicole Kidman come possibile interprete, dopodiché, vennero considerate le colleghe Charlize Theron, Uma Thurman, Marion Cotillard fino ad Alice Vilkader, l’unica ad aver commosso il regista durante la sua audizione per entrare a far parte del cast del film. La svolta è avvenuta quando Tom Hooper, il regista, ha deciso di sottoporre il copione ad Eddie Redmayne, durante le riprese de “I Miserabili” girato nel 2012. L’attore si era già rivelato particolarmente abile nel far emergere una certa sensibilità femminile nell’interpretazione dei suoi personaggi, e per la sceneggiatura di “The Danish Girl” è apparso perfetto ed inevitabile che venisse attribuito a lui il ruolo di protagonista.

9. Il film tuttavia è stato anche al centro di aspre polemiche, sin dall’inizio. Sono molti coloro che si sono chiesi come mai visto che la pellicola narra la vicenda di un transgender, il ruolo del protagonista non sia stato affidato appunto a qualcuno che questa trasformazione l’ha vissuta sulla propria pelle.

10. La colonna sonora del film è stata è stata registrata solamente una settimana prima della presentazione della pellicola alla Mostra del Cinema di Venezia. Il compositore Alexandre Desplat, ha rivelato di aver iniziato a lavorare alle musiche mentre il film veniva montato.

Angelica Tranelli

22/02/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *