“Star Trek” e il primo bacio interraziale in tv

“Star Trek” e il primo bacio interraziale in tv

“Star Trek” ha segnato la storia della televisione nel 1968 con il primo bacio interrazziale. Da quando ha debuttato nel 1966, lo show si è distinto per la sua capacità di affrontare questioni controverse pur essendo un prodotto di puro intrattenimento.

“Star Trek” e le barriere infrante

Star Trek serie

“Star Trek” è stato trasmesso dalla NBC per tre stagioni dal 1966 al 1969 (In Italia arrivò nel 1979). Per quanto si parli ora del franchise, all’epoca non ha inciso molto sulla coscienza nazionale.

Il pilot dello show vedeva protagonista Spock ma non il Capitano Kirk e la rete televisiva non aveva idea di cosa fare del ragazzo con le orecchie a punta.

Lo spettacolo ha adottato un approccio più intellettuale alla fantascienza rispetto a molti film scadenti che ingombravano i cinema negli anni ’40 e ’50. Il creatore Gene Roddenberry ha presentato uno show con un futuro idealizzato, con un superamento dei pregiudizi e del razzismo nella vita quotidiana nel 20° secolo.

Una delle metafore più ovvie sulle relazioni razziali si trova nell’episodio del 1969 “Let That Be Your Last Battlefield“, quando l’Enterprise raccoglie due membri di una razza aliena: uno con la pelle nera a sinistra e bianco a destra e l’altro viceversa. I due si scontrano, causando molti problemi all’equipaggio. A un certo punto, Chekov e Sulu hanno questo scambio:

Chekov: C’era una volta la persecuzione sulla Terra. Ricordo di averlo letto durante la mia lezione di storia.

Sulu: Sì, ma è successo nel ventesimo secolo. Oggi non esiste un pensiero così primitivo.

Un bacio rivoluzionario

“Star Trek” si è occupato di questioni razziali più di una volta, soprattutto quando il movimento per i diritti civili era ancora in fase di cambiamento e faceva per questo notizia. Ma è stata la stretta tra il capitano Kirk e il tenente Uhura in particolare che ha fatto sollevare alcune sopracciglia. La scena appartiene a un episodio della terza stagione del 1968 intitolato “Plato’s Stepchildren“.

In quell’episodio, una razza aliena con poteri telecinetici costringe l’equipaggio dell’Enterprise a compiere azioni stravaganti per il loro divertimento, tra cui il bacio, che secondo quanto riferito è stato il primo bacio interrazziale in un programma programmato. C’era la preoccupazione che gli spettatori del Sud avrebbero sollevato le spalle, ma secondo la BBC, la risposta al bacio è stata positiva da molti punti di vista.

Allo stesso tempo, molte persone hanno però notato l’ironia del fatto che il bacio non fosse stato dato per libero arbitrio, di conseguenza il traguardo non era poi così nobile.

Il successo postumo di “Star Trek”

Star Trek franchise

“Star Trek” ha oscillato in popolarità nel corso degli anni. Poche persone contesterebbero che la serie originale sia diventata più amata dopo essere stata cancellata di quanto non sia mai stata durante la sua esecuzione iniziale. Il franchise si è rafforzato nel corso degli anni con un totale di 13 film cinematografici e almeno sette serie TV.

Il regista Quentin Tarantino ha parlato di scrivere e/o dirigere un film di “Star Trek” diverse volte nel corso degli anni, ma quei piani non sono mai andati oltre lo stadio dell’idea.

Tuttavia, ogni volta che il franchise di “Star Trek” è stato dichiarato morto, riesce sempre a tornare in vita. Un franchising con così tante pietre miliari è destinato a vivere a lungo e prosperare in una forma o nell’altra.

16/11/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *