Sofia Coppola: una sirenetta a tinte dark

Inizialmente la Universal Pictures aveva incaricato Sofia Coppola di portare sul grande schermo “La sirenetta”, adattamento del racconto di Hans Christian Andersen. La regista prima di abbandonare il progetto aveva l’intenzione di donare alla fiaba delle sfumature più dark.

Sofia Coppola: non il classico Disney

Sofia Coppola non dirigerà La sirenetta

Durante l’evento al New York Film Society, ‘Una sera con Sofia Coppola’, la regista ha dichiarato che quando è arrivata negli studios della Universal per poter dirigere “La sirenetta”, ha notato che il film non era poi così adatto ai bambini, a differenza del Classico Disney.

Infatti la storia del film è incentrata sulle vicende della fiaba originale scritta da Andersen, che non si può definire proprio la classica storia per bambini.

“Non è la versione della Disney, è esattamente la fiaba originale, che è molto più oscura. Ho pensato sarebbe stato divertente poter portare sul grande schermo una fiaba, ero curiosa su come avrei potuto lavorarci.”, racconta Sofia Coppola.

In ogni caso la regista ha lasciato il progetto della Universal a causa di alcune divergenze creative. La visione della Coppola era totalmente diversa da quello che la nota casa di produzione aveva in mente per “La sirenetta”.

Sofia Coppola: ‘in fondo al mar’

“La sirenetta” di Sofia Coppola sarebbe potuto essere un progetto veramente interessante. La classica fiaba di Hans Christian Andersen, portata sul grande schermo e con una direttrice creativa di tutto rispetto. Un film di questo calibro con lo stampo della Coppola sarebbe stato un capolavoro da Oscar.

La regista ha dichiarato che era intenzionata a girare l’intero film sotto la superficie dell’acqua, sarebbe stata una vera sfida nel riuscire ad adottare le giuste tecniche di ripresa. Uno degli altri problemi che avrebbero spinto la regista a lasciare la pellicola è che il film aveva un basso budget e ciò limitava qualsiasi obiettivo iniziale di Sofia Coppola.

C’è da dire che la Coppola non ha ancora avuto la possibilità di lavorare a un progetto con un alto budget, ma non ha interamente escluso la possibilità di essere coinvolta in qualcosa come un film sui supereroi.

Nel frattempo la film-maker continua ad essere acclamata e ben recensita dalla critica per il suo film presentato al Festival di Cannes 2017, “L’inganno”, la cui programmazione in Italia è prevista per il 14 settembre 2017.

Alessio Camperlingo

23/06/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *