Ruby Rose: ecco perchè ha lasciato “Batwoman”

Ruby Rose: ecco perchè ha lasciato “Batwoman”

Ruby Rose sostiene che le terribili condizioni sul set di “Batwoman” l’hanno spinta ad abbandonare lo show. L’attrice è stata sostituita da Javicia Leslie al termine della prima stagione.

Ruby Rose: il mondo deve sapere

In una serie di storie su Instagram, Ruby Rose ha esposto una serie di accuse contro la sceneggiatrice di “Batwoman” Caroline Dries, il suo ex co-protagonista Dougray Scott e l’ex presidente della Warner Bros. TV Peter Roth, motivando così l’abbandono della serie tv “Batwoman”.

Rose ha affermato che Dries ha visitato il set di “Batwoman” solo quattro o cinque volte l’anno e che, mentre altri show della CW con sede a Vancouver sono stati interrotti a causa del COVID-19, Dries si è affrettato a finire la stagione. La produzione di “Batwoman” è stata interrotta il 12 marzo 2020, insieme a “Supergirl” e molti altri spettacoli della CW.

Rose ha definito il co-protagonista Dougray Scott “poco professionale”. Scott ha lasciato la serie alla fine della seconda stagione. Ha anche affermato che Scott ha ferito una controfigura femminile, “ha abusato delle donne”. Ha spiegato di aver inviato un’e-mail, chiedendo una politica di non urlare sul set, che è stata ignorata.

Una set infernale

Batwoman Ruby Rose

Rose ha accusato Peter Roth di comportamento inappropriato, ha anche affermato di aver assunto un investigatore privato per seguirla in giro, che ha licenziato quando il loro rapporto “non si adattava” alla sua narrativa. Roth si è dimesso da presidente della Warner Bros. TV un anno fa, dopo 22 anni di leadership. All’inizio di questo mese, a Roth è stata presentata una stella sulla Walk of Fame di Hollywood.

Oltre alle accuse di cattiva condotta, molestie e mancanza di professionalità, Ruby Rose ha anche descritto numerose lesioni subite sul set, inclusa la testimonianza di un membro dell’equipaggio che ha ricevuto ustioni di 3° grado e un assistente rimasto tetraplegico. Quest’ultima affermazione è stata sotto i riflettori degli addetti ai lavori, che hanno raccolto fondi per sostenere la guarigione di Amanda Smith. Rose ha condiviso queste orribili accuse pochi giorni dopo che IATSE ha raggiunto un accordo provvisorio con l’AMPTA, dopo settimane di segnalazioni di condizioni di lavoro non sicure sui set in tutto il paese che potrebbero portare i membri del sindacato a rifiutare l’accordo.

Roberta Rosella

20/10/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *