L’uomo d’acciaio 2: Matthew Vaughn alla regia del sequel?

In questi ultimi giorni era girata la voce di alcuni contatti tra la produzione e Matthew Vaughn. Le trattative sono tutt’ora in corso, ma la Warner Bros ha tenuto a sottolineare che il regista ‘veterano’ della saga “X-Men” e di “Kick-Ass” è il primo della lista per il posto vacante di direttore del sequel sull’invincibile supereroe kryptoniano targato DC Comics, “L’uomo d’acciaio 2”, seguito del film di Zack Snyder.

L’uomo d’acciaio 2: Matthew Vaughn alla regia? Tra rumors e reali possibilità

L'uomo d'acciaio 2 nel sequel ci sarà sempre Henry Cavill

Henry Cavill dovrebbe vestire di nuovo i panni del supereroe kryptoniano nel sequel de “L’uomo d’acciaio”

Ormai adocchiato, Matthew Vaughn è sotto corteggiamento da parte della Warner Bros la quale ha voluto precisare (con le parole di una persona a conoscenza del progetto) che il regista è la prima scelta per la direzione del secondo capitolo incentrato totalmente su Clark Kent e il suo alter ego supereroistico. Ci sono state conversazioni preliminari. Ancora non è stato raggiunto un accordo tra le parti, ma se il cineasta (direttore dell’origin movie “X-Men: L’inizio) non dirigerà “L’uomo d’acciaio 2”, sarà comunque alla regia di un altro progetto per la DC Comics.

Come affiorato alla luce in Agosto, il progetto Superman è una delle priorità della casa di produzione, nonché la sua giusta caratterizzazione customer-oriented, per il pubblico insomma.

Lo stesso Vaughn nel 2010 confidò a MTV.com di aver avuto brevi discussioni in merito al primo capitolo, “L’uomo d’acciaio”, prima che esso fosse affidato nelle mani dei veterani dell’oscuro “Batman”, Christopher Nolan e David Goyer.

Al tempo disse cha avrebbe voluto proporre un approccio più leggero, colorato e divertente alla figura di Superman/Clark Kent, lungi, al contrario, dal renderlo serio sulla scia de “Il cavaliere oscuro”, come poi in realtà è stato fatto.

L’uomo d’acciaio 2: ancora lontana una release date

Uscito nel 2013, prodotto da Christopher Nolan e diretto da Zack Snyder, “L’uomo d’acciaio” ha guadagnato circa 668 milioni di dollari in giro per il mondo, inaugurando l’ambizioso DC Cinematic Universe, diretto antagonista dell’alter ego di casa Marvel, ormai ben avviato e strutturato.

L’estate passata, “Batman vs Superman: Dawn of Justice”, legato indissolubilmente al primo capitolo, ampiandone il raggio d’azione, si è portato a casa ben 872 milioni di dollari globali.

Henry Cavill, sex symbol britannico, ha interpretato il celebre supereroe in entrambe le pellicole e lo ritroveremo, sempre in questi panni, nel prossimo capitolo DC Comics, “Justice League”, nelle sale cinematografiche in novembre.

“L’uomo d’acciaio 2” è molto lontano dal vedersi dedicata, ergo stabilita, una data d’uscita. La sua materna casa di produzione sarà in effetti molto impegnata quest’anno e nel prossimo, a partire da “Wonder Woman”, atteso per il 2 giugno, lo stesso “Justice League” e “Aquaman”, atteso per il 27 luglio 2018. Una pellicola incentrata interamente sull’Uomo pipistrello (sicuramente interpretato da Ben Affleck), non ha ancora una data, ma sicuramente anticiperà il sequel di Superman, a detta sempre della persona a conoscenza del progetto.

Non ci resta che attendere ulteriori sviluppi per saperne di più.

Alfonso Canale

14/03/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *