Luke Perry ricoverato in ospedale a Los Angeles

Secondo alcune riviste americane, Luke Perry si trova in ospedale, dove è stato ricoverato dopo aver subito un grave ictus. Non si hanno notizie certe sul suo stato di salute, se non quella di essere stato trattenuto per accertamenti.

Luke Perry sotto osservazione in ospedale

Luke Perry ricoverato in ospedale a Los Angeles

Attualmente i suoi managers hanno confermato che la star di “Beverly Hills 90210” è in ospedale sotto osservazione.

La telefonata per la richiesta medica è stata effettuata alle ore 9:39 circa del 28 febbraio 2019, dal numero che coincide con l’abitazione di Luke Perry. Il portavoce di Los Angeles non ha potuto, però, capire la natura della richiesta medica fino al momento in cui l’attore statunitense è stato portato in ospedale.

Coy Luther Perry III, conosciuto come Luke Perry, è il famosissimo attore che ha interpretato il ruolo di Dylan McKay, uno dei personaggi più amati dalle adolescenti degli anni ’90 di “Beverly Hills 90210”. La serie televisiva che lo ha reso famoso e diventata un cult, lo ha visto impegnato sul set per ben cinque anni ininterrottamente, dal 1990 al 1995, e di nuovo dal 1998 al 2000.

Inizialmente Dylan era personaggio secondario, ma gli apprezzamenti che ne seguirono portarono la produzione a renderlo una figura di spicco nella seria: ispirato alla figura leggendaria di James Dean, Dylan McKay ha rappresentato in quegli anni il mito del ragazzo bello e dannato, con problemi familiari e di alcool, a cui nessuna ragazza sapeva resistere.

Luke Perry è in questo momento impegnato a Vancouver, in British Columbia, nella lavorazione del teen-drama “Riverdale“; qui interpreta il ruolo del padre di Archie e lavora a fianco di personaggi come KJ ApaLili ReinhartCamila MendesCole Sprouse.

In modo del tutto casuale, la notizia del suo ricovero arriva lo stesso giorno in cui la Fox annuncia un revival di “Beverly Hills, 90210” con il ritorno del cast originale, Jason Priestley, Jennie Garth, Ian Ziering, Gabrielle Carteris, Brian Austin Green e Tori Spelling, ad eccezione, purtroppo, proprio del nostro Perry. L’attrice Tori Spelling, che nel cult interpretava Donna Marie Martin, ha rivelato che la decisione è responsabilità del programma di produzione di “Riverdale”, che consentirebbe a Dylan di apparire solo in alcuni episodi.

 

Barbara Sebastiani

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *