La parrucchiera

  • Regia: Stefano Incerti
  • Genere: commedia, colore
  • Cast: Massimiliano Gallo, Pina Turco, Cristina Donadio, Arturo Muselli, Lucianna De Falco. Stefania Zambrano, Francesco Borragine, Giorgio Pinto, Tony Tammaro
  • Durata: 108 minuti
  • Produzione: Italia, 2017
  • Distribuzione: Good Films
  • Data di uscita: 6 Aprile 2017

 

Poster del film "La parrucchiera""La parrucchiera" è la nuova commedia pop d’autore del regista napoletano Stefano Incerti, noto per pellicole come "Gorbaciof", interpretata da un formidabile Toni Servillo.

Il film, tutto al femminile, segue la storia di Rosa, raccontando sullo sfondo le due anime di Napoli, quella borghese e quella popolare, personaggio co-protagonista.

La parrucchiera: un film al femminile in cui i conflitti dovranno essere messi da parte

Rosa è una parrucchiera e ragazza madre che, dopo aver lavorato in un salone del Vomero di Lello e Patrizia per le ossessive avances di lui, si ritrova disoccupata. Con l'aiuto delle sue amiche tenta di mettersi in proprio nei quartieri spagnoli della città. Comincia in tal modo così il confronto-scontro tra la ex-titolare e la bellissima parrucchiera sul mercato della concorrenza. La giovane donna è aiutata nella sua avventura anche dal suo ex-compagno Salvatore (Massimiliano Gallo), da sempre il grande amore di Rosa. La 'quiete' apparente verrà rotta da un evento in cui le donne dovranno mettere da parte i conflitti e sfoderare il grande cuore partenopeo.

La parrucchiera: la rinascita della leggerezza d'autore?

Cercando di rispolverare quello di commedia d'autore che, con leggerezza, porta sullo schermo tematiche problematiche (esempi storici: Monicelli e De Sica), "La parrucchiera" di Stefano Incerti mette da parte la Napoli "criminale", immortalata già in un film e in una serie TV, per dare spazio alla positività, alla speranza, all'energia, ad una città partenopea certo comunque complessa, ma vitalistica e con un valore estetico elevato, senza tempo. Ma anche il sorriso e il coraggio di una donna la quale, malgrado tutto, carismatica, con pochissimo denaro, un figlio a carico, cerca di trovare il proprio posto autonomo nel mondo.

"La Deborah di Gomorra non esiste più, questo ruolo è una sfida: porterò sul set una Napoli positiva ed energica", confida Pina Turco, moglie di Ciro Di Marzio nella serie TV Sky “Gomorra". Il suo personaggio è stato elaborato insieme al regista Incerti. Il regista di "La parrucchiera" propone una storia all'insegna della leggerezza, attraverso un cast vivace e giovane.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *