J.K. Rowling: le dichiarazioni di Evanna Lynch

Dopo Daniel Radcliffe e Emma Watson anche Evanna Lynch, che nella saga di “Harry Potter” ha interpretato Luna Lovegood, commenta le parole della scrittrice sulle donne transgender.

J. K. Rowling: gli interpreti di “Harry Potter” prendono le distanze dalle sue parole

Rowling

Non è la prima volta che la Rowling è stata accusata di essere una TERF (Trans-Exclusionary Radical Feminist) per le sue dichiarazioni in materia, ma questa volta i commenti della scrittrice sull’argomento sembrano avere un impatto più profondo per molti.

Non molto tempo dopo che i tweet della Rowling sono diventati virali, una serie di celebrità come Daniel Radcliffe, Eddie Redmayne, Emma Watson e Jonathan Van Ness hanno condannato il suo punto di vista, prendendo le distanze da lei.

Emma Watson, si è schierata in difesa dei trans affermando che

“Sono quello che essi affermano di essere e meritano di vivere le proprie vite senza che siano altri a definirli costantemente o a metterne in dubbio l’identità sessuale. Voglio che i miei fans transgender in tutto il mondo sappiano che li rispetto e li amo per quello che sono”.

Un pensiero, quello di Emma Watson, simile a quello di Daniel Radcliffe e Eddie Redmayne, protagonista di “Animali Fantastici”, scritto dalla Rowling.

Dopo i commenti di alcuni interpreti che hanno lavorato in film tratti dalle sue opere, la Rowling ha cercato di spiegare il suo punto di vista, rivelando di essere stata una vittima di abusi domestici e aggressioni sessuali, ma questo è stato anche criticato come giustificazione delle sue convinzioni.

L’idea della Rowling si riassume nella tesi che esistono due sessi (maschio e femmina), che si classificano in base a fattori anatomici e fisici (come le mestruazioni) e l’inclusione delle transessuali nella categoria “donna” potrebbe danneggiare le persone che sono biologicamente donne. Questa opinione ha radici nel pensiero femminista, che insiste sul dibattito da decenni, tanto da dar vita un femminismo essenzialista e trans escludente (nel quale sesso, genere e orientamento sessuale coincidono), il cui acronimo TERF è citato in un twitter della scrittrice:

Evanna Lynch si esprime sul caso Rowling

Evanna Lynch

Evanna Lynch, che nel franchise tratto dai romanzi della Rowling ha interpretato Luna Lovegood, ha rilasciato un Twitter in cui ha dichiarato la sua tristezza per “le persone trans che si sentono abbandonate”. Ha elogiato le persone trans per il loro coraggio di fronte alle difficoltà che affrontano quotidianamente e ha dichiarato di non ritenere che Twitter sia il luogo in cui tenere un valido dibattito sui i diritti dei trans.

Nonostante la distanza presa dal suo modo di pensare, la Lynch ha confessato che la Rowling è “persona generosa e amorevole” responsabile di una grande quantità di lavoro filantropico.

Il peso del successo

I personaggi importanti dovrebbero fare più attenzione a quel che dichiarano e le parole postate dalla Rowling pesano come macigni su chi ha già subito alienazione, condanna o violenza.

Commenti anti-trans da parte di un personaggio famoso favoriscono e in qualche modo autorizzano anche gli altri a farne. Una persona con un tale successo ha una responsabilità nei confronti dei suoi fan e del pubblico, e la Rowling non può pensare che fare commenti anti-trans attraverso i social media possa passare inosservato.

A questo punto ci si chiede quanto questa ideologia possa pesare sul successo del franchise “Animali fantastici”, già penalizzato dall’opposizione dei fan a lasciare Johnny Depp nei panni di Grindelwald a seguito del divorzio da Amber Heard e delle accuse di violenza domestica.

É chiaro che le posizioni della Rowling siano pesantemente in attrito con quanto predicato nel suo mondo magico: un ambiente sicuro per “tutti”, dove l’empatia e il potere dell’amore sono le più grandi forze in movimento.

Lorenzo Buellis

12/06/2020

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *