Io sono Babbo Natale: al cinema l’ultimo film di Gigi Proietti

Io sono Babbo Natale: al cinema l’ultimo film di Gigi Proietti

“Io sono Babbo natale” fa il suo ingresso nelle sale cinematografiche il 3 novembre 2021, distribuito da Lucky Red, ad un anno dalla scomparsa del grande Gigi Proietti. In questa che è stata la sua ultima performance cinematografica l’attore divide il set con Marco Giallini. Prepariamoci a un film allegro, che riporta Proietti nelle nostre vite, in un ruolo tenero, che resterà nel cuore dello spettatore.

Il sono Babbo Natale: un film tenero e divertente 

io sono babbo natale immagine

Il film di Edoardo Falcone, David di Donatello come Miglior Regista esordiente nel 2015 per “Se Dio Vuole”, sarà ricordato per sempre come l’ultimo film di Gigi Proietti. “Io sono Babbo Natale” consegnerà alla storia la sua ultima fatica davanti alla macchina da presa, ma questo non deve far dimenticare che quello confezionato dal regista romano è davvero un bel film. Una storia dal respiro internazionale, che ricorda certa cinematografia d’oltreoceano che ha fatto delle ambientazioni natalizie un marchio di fabbrica.

Siamo a Roma, dove un anziano signore veramente a modo, di nome Nicola Natale, incontra per caso, in un parco, Ettore. Costui è un uomo appena uscito dal carcere, con un passato (e forse anche un presente) vissuto tra rapine e atti illegali. Ettore non si fa scrupoli e cerca di approfittare delle buone maniere di Nicola per trarre vantaggio da quest’incontro. Ma Nicola dice di essere Babbo Natale, spiazzando Ettore, un uomo a caccia di guadagni facili e di riscatto, con rapporti familiari da ricucire, che deve fare i conti con la determinazione di questo singolare personaggio.

Giallini – Proietti: una coppia che funziona

Proietti da il meglio di se nei panni di Nicola, dando vita con Giallini ad una coppia cinematografica che fa scintille e regala al pubblico momenti esilaranti. Peccato si siano incontrati in ‘zona cesarini’! La tenerezza che emana Nicola si scontra con la ruvidezza di Ettore, un uomo che sembra vivere senza affetti, senza rapporti affettivi concreti. Giallini regge bene i tempi comici di Proietti, e la sceneggiatura  guida i due attori su binari precisi, regalando battute e situazioni dai tempi comici ben costruiti, per offrire a chi guarda un racconto spensierato.

Sul grande schermo ritroviamo tutto il Proietti che amiamo, quello che ti fa ridere solo a guardarlo, quello che recita con tutto il corpo, con l’età giusta per interpretare il caro Nicola. Proietti e Giallini danno vita ad una sorta di comicità in salsa romana, quella migliore, che passa lo schermo, diverte e regala risate. Un film per famiglie che accontenterà grandi e piccoli e ci farà ritrovare Gigi nei panni di un uomo col quale, come ha dimostrato in vita, condivide l’apertura verso il prossimo.

Maria Grazia Bosu

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.