Il Signore degli Anelli: 274 giorni di riprese

Il Signore degli Anelli: 274 giorni di riprese

In occasione dei 20 anni dal primo capitolo del colossal “Il Signore degli Anelli” di Peter Jackson, ripercorriamo il lavoro di produzione svolto dal regista, dal cast e da tutti coloro che sono stati impegnati in questa grande scommessa.

Il Signore degli Anelli: tre film girati contemporaneamente

Il signore degli anelli Aragorn

Le riprese principali della trilogia “Il Signore degli Anelli” sono iniziate l’11 ottobre del 1999 e sono durate 274 giorni. Fare tre film contemporaneamente è stata una decisione pratica. Jackson e Walsh avevano esplorato alcune splendide località della Nuova Zelanda che erano remote; ciò significava che dovevano essere costruite strade speciali per accedervi, e le strade sarebbero poi state cancellate, per ripristinare le condizioni originali dei siti. Non aveva senso farlo tre volte.

Quando è passato dal law budget ai film su larga scala, Jackson sembrava sapere come gestire la pressione. Il produttore Ordesky ha recentemente dichiarato a Variety che se lo studio o i dirigenti internazionali si innervosiscono, Jackson ripete il suo mantra: “Un lavoro alla volta, ogni lavoro un successo”.

Jackson ha anche detto a Variety : “Mi piace divertirmi sul set, dare un tono di calma. Mi piace essere calmo e fare qualche battuta”.

Ian McKellen ha raccontato: “Alcuni registi sono autoritari, ti ordinano cosa fare. Quello non è Peter. Sa quello che vuole, ma lo fa in modo gentile. Se dice che è perfetto, sai perfettamente che puoi andare avanti”.

Lavorare in armonia

McKellen aggiunge: “Non puoi immaginare Peter senza Fran. Fanno una casa insieme, lei è sempre lì. È assolutamente una famiglia fare quel film; è una vera partnership.

“Stavamo lavorando in una vecchia fabbrica di vernici, a 10 minuti da dove vivono Peter e Fran (Fran Walsh); sembrava che stessimo girando un film casalingo. Non c’era insonorizzazione, né riscaldamento; faceva molto freddo o faceva rumore e dovevamo aspettare che passassero gli aerei. Pensavo fosse un po’ arrabbiato”.

Anche Sean Connery è stato preso in considerazione per Gandalf, mentre Viggo Mortensen ha iniziato le riprese poche settimane dopo, dopo che Stuart Townsend è stato sostituito. Elijah Wood, Orlando Bloom e Cate Blanchett sono stati tra gli altri attori che si sono recati in Nuova Zelanda.

Nel bel mezzo delle riprese, Jackson ha elogiato il cast e la troupe a Variety: “Sono rimasti imperterriti. Sono stati magnifici”.

Ordesky è stato sul posto per la maggior parte delle riprese e quasi tutti i giorni della post-produzione, durata tre anni. È anche tornato regolarmente a Los Angeles con nuovi tagli del film durante la post-produzione per mostrarli ai dirigenti della New Line.

Michela De Paolis

15/12/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.