Hugh Laurie insieme a George Clooney in “Catch-22”

Hugh Laurie, dopo aver partecipato a due stagioni di “Chance” in onda su Hulu (servizio internet di video), torna a lavorare per la piattaforma streaming. Il nuovo progetto che vede come co-protagonista il Dr. House sarà “Catch-22” con la partecipazione e la regia di George Clooney.

Hugh Laurie: Dr. House di nuovo su Hulu

Hugh Laurie sfondo neroCatch-22”, scritto da Luke Davies e David Michôd, è basato sul romanzo di Joseph Heller, prodotto da Anonymous Content e Paramount Television.

Ambientato in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale, “Catch-22” è la storia dell’incomparabile e astuto aviatore dell’aeronautica militare americana Yossarian (Christopher Abbott), furioso perché migliaia di persone che non ha mai incontrato stanno cercando di ucciderlo. Il suo vero problema non è il nemico, ma piuttosto il suo esercito che continua ad aumentare il numero di missioni che gli uomini devono compiere per completare il loro servizio. Yossarian tenta di evitare i suoi incarichi militari chiedendo l’esonero per motivi psichiatrici ma si scontra con il Catch-22, una sinistra regola burocratica che specifica che la preoccupazione per la propria sicurezza di fronte a pericoli reali e immediati è sintomo di sanità mentale. Un uomo è considerato pazzo se continua volentieri a compiere pericolose missioni di combattimento, una richiesta di rimozione dal dovere è una prova di sanità mentale e quindi Yossarian non ha diritto ad essere sollevato dal proprio dovere.

Hugh Laurie interpreterà il maggiore De Coverley, dirigente dello squadrone base di Pianosa. Presenza nobile e leonina, come un generale della Guerra Civile. Considerato con stupore dagli uomini, passa il suo tempo a lanciare ferri di cavallo, ad ascoltare jazz dal suo fonografo, a mescolare Martini e ad affittare appartamenti per i nuovi ufficiali provenienti da ogni città.

Clooney interpreterà il colonnello Cathcart e dirigerà la serie insieme a Heslov e Ellen Kuras. George e Heslov sono produttori esecutivi di Smokehouse Pictures insieme a Davies e Michôd e Richard Brown e Steve Golin di Anonymous Content.

Matteo Farinaccia

04/04/2018

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *