House of Dragon: prequel HBO di “Game of Thrones”

House of Dragon: prequel HBO di “Game of Thrones”

Il prequel “House of the Dragon” HBO sceglie di restare fedele al compositore Ramin Djawadi che si occuperà del soundtrack. 

La colonna sonora di “House of Dragon” non ci deluderà

House of Dragon Targaryen

La HBO ha ritenuto che la colonna sonora di Ramin Djawadi sia l’unica cosa di “Game of Thrones” che vale la pena conservare, così ha contattato il compositore della serie per la colonna sonora del suo prossimo spettacolo spinoff “House of the Dragon”. La nuova serie HBO in arrivo sarà incentrata sulla famiglia Targaryen assetata di potere.

Come riportato da /Film, Djawadi sta tornando al franchise che gli ha fatto vincere due Emmy Award consecutivi. Il celebre compositore si occuperà delle tracce musicali che accompagneranno tutto il prequel della tanto amata/odiata serie “Game of Thrones”. Si unisce a George R. R. Martin e al co-showrunner Miguel Sapochnik, gli unici alumni di “Game of Thrones” attualmente coinvolti nel nuovo spettacolo.

È una considerazione largamente diffusa che la colonna sonora lunatica e atmosferica di Djawadi sia sempre stata una delle parti migliori di “Game of Thrones”. Infatti, il soundtrack della serie è sempre stato un tema molto affrontato da quando la serie è stata presentata per la prima volta nel 2011. La colonna sonora non è stata particolarmente apprezzata solo dai fan ma anche dalla critica, che di certo sono d’accordo anche sull’estrema delusione dell’ultima stagione. 

Il prequel si riempie di aspettative

Tra gli attori di “House of Dragon” vedremo Matt Smith che ha recitato in “Doctor Who” e Paddy Considine che ricordiamo per “The Outsider” e “Hot Fuzz”; inoltre tra i protagonisti ci saranno anche Emma D’Arcy (“Truth Seekers”) e Olivia Cooke (“Sound of Metal”, “Ready Player One”).

Le riprese dovrebbero iniziare quest’anno e la data d’uscita è prevista per il 2022, dopo tre anni da quando “Game of Thrones” ha concluso la sua storia epica lasciando molti fan con l’amaro in bocca. Proprio a causa del finale deludente non si sa quanti saranno disposti a dare fiducia al prequel in arrivo. Non c’è dubbio però che molti avranno già riempito di altissime aspettative la serie spin-off in arrivo.  Per questo, ci auguriamo che i più fiduciosi non restino scontenti. Inoltre, HBO sta esplorando anche la possibilità di altri spin-off di “Game of Thrones”, tra cui un potenziale animated drama.  

Insomma, la HBO vuole proprio rimediare al disappunto che ha generato l’ultima stagione di “Game of Thrones”. Non ci resta che attendere. 

Giulia Cirenei

03/02/2021

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *