Festival di Berlino 2017: il programma di oggi, 16 febbraio

Settanta film saranno proiettati oggi nelle sale berlinesi in onore del concorso del Festival di Berlino 2017. Ormai siamo all’ottavo giorno e la maggior parte delle proiezioni riguarda pellicole già affrontate nelle giornate precedenti. Nonostante ciò, il festival riserva oggi ancora qualche titolo nuovo!

Festival di Berlino 2017: dall’introspezione di “On the beach at night alone” all’avventura di “Joaquim”

On the Beach at Night Alone festival di berlino 2017

Una scena di “On the Beach at Night Alone” con Kim Min‑hee.

Tra quelli in competizione oggi, c’è il film “On the beach at night alone” di Hong Sang-soo alla sua prima proiezione alla Berlinale 2017. È la storia di una donna, un’attrice, che è reduce da una relazione clandestina con un uomo già impegnato. Una volta lontana da lui, si chiede quanto è grande il sentimento del suo amato per lei e tra una pausa e una passeggiata si interroga su ciò che prova per lui e su cosa vuole veramente. Un lavoro coreano con l’attrice orientale Kim Min-hee, che ha partecipato nel 2016 già al più noto “Mademoiselle” di Park Chan-wook. È un racconto dell’animo femminile, di come una donna si approcci ai sentimenti e cerchi di far luce su di questi. Una pellicola simile ad una lirica d’amore, dove l’anima cerca dentro di sé le risposte che non è capace di dire ad alta voce.

Partecipa al concorso anche “Joaquim” di Marcelo Gomes, che ci porta indietro nel tempo fino al Settecento. In un secolo dove l’oro, come oggi, muove le fila del mondo, il soldato Joaquim è impegnato nella cattura dei contrabbandieri che rubano l’oro di una colonia portoghese. Con il suo efficiente lavoro il militare cerca di ottenere una promozione, ma che stenta ad arrivare. Per ottenerla dovrà trovare nuove miniere del prezioso metallo in un territorio sconosciuto e non ancora esplorato, che si rivelerà pieno di ostacoli e difficoltoso. Cento minuti di piena avventura che catapultano lo spettatore in un tempo lontano; grazie anche all’interpretazione di due stelle del cinema portoghese: Nuno Lopes, nel ruolo del protagonista, e Diogo Dória.

Festival di Berlino 2017: dalla giovinezza ribelle al Muro di Berlino

the inland road festival di berlino 2017

Una scena tratta da “The Inland Road”.

Per la sezione Generation va in scena oggi “The Inland Road” dell’attrice Jackie van Beek. Una giovane ragazza, dopo essere sfuggita ad un orribile sinistro stradale, va a convivere con una famiglia sconosciuta, minando l’equilibrio di questa. Come la giovinezza ribelle di un’adolescente ormai sola e sconvolta proietti su chi le sta attorno lo stesso stato di sconvolgimento che solo una giovane donna può apportare e l’influenza che può avere su la formazione di una bambina.

La categoria Berlinale Special riserva “In Zeiten des abnehmenden Lichts“, la pellicola tedesca che ci porta ai tempi del famigerato muro di Berlino. È tratto dall’omonimo romanzo a sfondo autobiografico di Eugen Ruge, nel quale è descritto il compleanno di un nonno novantenne della Berlino Est del 1989. L’anziano ha combattuto la resistenza ed è un fervente comunista staliniano. Per il suo compleanno vorrebbe accanto a sé il nipote, che si trova a sua insaputa dall’altra parte della città e nessuno riesce a contattarlo. Il ragazzo fugge verso l’Occidente, perché la libertà individuale e il socialismo; sta per organizzare un evento che cambierà le sorti della città e la storia di tutta l’umanità. Un film su come la concezione della politica cambi da generazione in generazione, talvolta addirittura in modo opposto.

Erika Micheli

16/02/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *