E la nave va: scatti inediti dal set per omaggiare Federico Fellini

Il circolo Arci romano Kokè in via Rosa Govona 11 ospita alle 19.30 il 28 marzo un omaggio fotografico a Federico Fellini. La proiezione del film “E la nave va” avrà luogo tra le foto inedite del fotografo Luciano Diana, collaboratore del famoso Pierluigi Praturlon, noto come Pierluigi, che ne ha seguito gran parte delle riprese a Cinecittà. Seguirà incontro con l’autore che racconterà il clima sul set di Fellini tra comparse innumerevoli e rinoceronti in cartapesta che si muovono sulle scenografie straordinarie di Dante Ferretti.

E la nave va: un viaggio alla scoperta dell’immaginario felliniano in attesa del centenario della sua nascita

Federico Fellini regista

Il prossimo 20 gennaio Federico Fellini avrebbe fatto 100 anni. Il regista riminese sarà celebrato ovunque attraverso mostre, proiezioni, incontri e convegni. Il set e Cinecittà erano la sua vita e la troupe la sua grande famiglia. Tanti fotografi lo hanno seguito sul set dei suoi film, tra questi Luciano Diana.

In “E la nave va”, nel 1983, dai teatri di posa di Cinecittà parte idealmente il grande transatlantico Gloria N. verso la Grecia per andare a disperdere in mare le ceneri di una grande soprano. A bordo c’è tutto il bel mondo dell’epoca, tra cui il Granduca di Harzock e sua sorella.

Siamo nel 1914 e i cannoni della marina austro ungarica cambiano sorte e percorso alla nave e al suo carico, che comprende un rinoceronte. Il giornalista Orlando, interpretato da Freddie Jones, racconta al pubblico la variegata umanità dell’imbarcazione.

Luciano Diana lavorava al fianco di uno dei professionisti della fotografia più vicini a Fellini e ha seguito vari lavori, tra cui “Desiderio” di Anna Maria Tatò con Fanny Ardant. Gli scatti di Diana sono una preziosa testimonianza di uno dei set più incredibili della storia del cinema italiano con primi piani del regista e del cast tutto. Rendono palese il grande lavoro che c’era dietro le quinte di “E la nave va”. L’imbarcazione, in interni lussuosi e ricostruiti alla perfezione si muove, senza muoversi, tra un fondale illuminato da una luna rossa e un mare che sembra vero.

In viaggio ci sono cantanti, ufficiali di Marina, strani personaggi e dulcis in fundo dei profughi serbi, fuggiti dopo l’attentato di Sarajevo. Il giornalista Orlando (Freddie Jones) è la voce narrante di questo sogno ad occhi aperti. Sopravvivrà solo lui in una scialuppa con il rinoceronte e una bella fanciulla innamorata di uno dei serbi.

Tutti gli altri periranno dopo il naufragio della nave ad opera della Marina austro-ungarica. Sul viaggio, del resto, gravita sin dall’inizio un cupo presagio rappresentato dal dipinto di Arnold Bocklin “L’isola dei morti”. Eppure, nonostante queste premesse, “E la nave va” è stato definito dal suo regista come una storia buffa, comica e avventurosa.

Il film, inoltre è un aperto omaggio di Fellini alla musica lirica, che ne compone una splendida colonna sonora e comprende pezzi di Rossini, Strauss nonché uno stravagante concerto nelle cucine per “glassharmonika” ad opera di alcuni dei musicisti a bordo. La proiezione del film è gratuita e avrà inizio alle 20.30.

27/03/2019

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *