Carrie Fisher: non solo Star Wars

Carrie Fisher: non solo Star Wars

L’attrice statunitense Carrie Fisher, da poco scomparsa, conosciuta soprattutto per l’interpretazione della principessa Leila nella saga di “Star Wars”, ha dato volto a molti altri personaggi sia sul grande che sul piccolo schermo.

Carrie Fisher, una lunga carriera di successi

Carrie Fisher: non solo Star Wars

Scomparsa da un solo giorno, Carrie Fisher viene ricordata fondamentalmente per aver interpretato la splendida principessa Leila nella saga ideata da George Lucas, “Guerre Stellari”; ma la famosa interprete nel corso della sua carriera ha dato più volte prova delle sue doti attoriali attraverso personaggi rimasti memorabili per simpatia e appeal.

Shampoo – l’inizio di una carriera

La giovane Carrie Fisher debutta al cinema nel 1975 con “Shampoo”, film comico dai risvolti drammatici che vede George, il protagonista, avere contemporaneamente tre relazioni fin quando, capito l’errore, si dichiara a una sola donna ma, questa, ormai è già promessa a un altro uomo.
Qui l’attrice interpreta Lorna, la figlia di una delle tre spasimanti.

The Blues Brothers – il baratro

La star, dopo aver iniziato a far uso di droghe e dopo aver già interpretato per la prima volta il ruolo della principessa Leila (1977, “Guerre Stellari”, e 1980 “L’impero colpisce ancora”) si ritrova sul set del Musical “The Blues Brothers” (1980) dove impersona l’ex fidanzata di John Belushi, uno dei due fratelli Jake.

Il problema fuoriesce quando, proprio su questo set, l’attrice, resa completamente inerme dall’uso di stupefacenti, riesce a portare a termine solo una scena del musical, rischiando di farsi licenziare in tronco dalla produzione.

Harry ti presento Sally, Charlie’s Angel – la guarigione

Dopo essere entrata in una casa di cura e ritrovata la forza per uscire dal tunnel, Carrie Fisher si ributta nel cinema apparendo in pellicole come “Harry ti presento Sally” – dove interpreta Marie, la migliore amica di Sally – e “Charlie’s Angels: più che mai” nei panni di una Madre Superiora.

The Big Bang Theory, Sex and The City – un nuovo orizzonte

Ormai al culmine del successo ottenuto grazie alle parti in Star Wars, Carry approda in televisione prendendo parte in due delle serie tv più seguite negli ultimi tempi, Sex and The City e The Big Bang Theory.

In quest’ultima Sheldon, non riuscendo a entrare nella lista del Comic Con, decide di creare una convention personale, chiamando a partecipare proprio Carry Fisher, nei panni, naturalmente, della principessa Leia.

Marco Marchetti

28/12/2016

 

 

 

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *