Violeta Parra – Went To Heaven – Recensione

Ritratto toccante e appassionato della donna simbolo della musica popolare cilena

(Violeta se fue a los cielos) Regia: Andrés Wood – Cast: Francisca Gavilán, Christian Quevedo, Thomas Durand, Luis Machín, Gabriela Aguilera – Genere: Biografico, colore, 110 minuti – Produzione: Cile, Argentina, Brasile, 2011 – Distribuzione: Monkey Creative Studios – Data di uscita: 4 luglio 2013.

violetaparrawenttoheavenDal tendone che ha installato a Santiago, Cile, a Violeta Parra fanno visita le persone che hanno influenzato la sua vita. Lei è viva, ma forse è morta. Noi scopriremo a poco a poco i suoi segreti, le sue paure, le sue frustrazioni e le sue gioie. Non solo scorgendo le sue molteplici opere, ma anche i suoi ricordi, i suoi amori e le sue speranze. I suoi successi restano sospesi in un viaggio appassionante assieme ai personaggi che l’hanno fatta sognare, ridere e piangere.

Violeta Parra è stata una grande artista a tutto tondo del mondo cileno: musicista, pittrice, cantante, tessitrice e poetessa. Questo film ripercorre con grande sentimento e intensità la vita della donna costernata da grandi sacrifici, gioie ma anche tanto dolore. Il lungometraggio ha un montaggio molto interessante e di tipo documentaristico in cui diversi momenti temporali, dall’infanzia nell’assoluta povertà ai viaggi in Europa, si alternano e rincorrono sullo sfondo delle canzoni e dei pensieri dell’artista.

L’interprete principale, l’attrice Francisca Gavilán, riproduce con estrema forza e vividezza le passioni di Violeta dandone un ritratto capace di incantare lo spettatore. La Gavilàn, oltre ad una sorprendente somiglianza fisica con la cantante, è dotata di una splendida e potente voce che le consente di interpretare con vibrante energia le canzoni della Parra.

Gli episodi narrati nel film, in cui un’ottima fotografia alterna il bianco e nero al colore, sono tratti dal libro scritto dal figlio di Violeta, Angel Parra, e hanno come filo conduttore un’intervista che la cantante, icona della musica popolare cilena, rilasciò a una televisione argentina nel 1962.

Con un occhio commosso Andrés Wood costruisce un quadro struggente di questo personaggio, che soffrì anche dell’incomprensione del Cile del suo tempo, concentrandosi quasi esclusivamente sul piano intimo di una donna con una grande passione per la vita che, purtroppo in molti casi, sfocia in profonde sofferenze.

Il film, vincitore del premio come Miglior Film al Sundance Film Festival 2012, è stato inoltre candidato come Miglior Film Straniero agli Oscar 2012. “Violeta Parra – Went to Heaven” è un’occasione imperdibile di far rivivere un genio per molto tempo ignorato e per lasciarsi trasportare sulle note e le parole delle sue dolci e struggenti canzoni accogliendo senza freni il suo messaggio d’amore, talvolta deluso, ma universale.

Miriam Reale

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *