Tom Burke nuovamente detective in “The Show” di Alan Moore

Tom Burke nuovamente detective in “The Show” di Alan Moore

Tom Burke, meglio conosciuto al pubblico globale come il sobrio detective privato Cormoran Strike dell’adattamento della BBC dei romanzi di Robert Galbraith di J.K. Rowling, prenderà parte al film indipendente britannico “The Show” per interpretare un altro detective. Ma uno, si affretta ad aggiungere, ideato dal fantastico creatore di “Watchmen” Alan Moore. C’è una differenza.

Tom Burke in un detective completamente diverso dal precedente

Tom Burke

“Ero preoccupato che sarebbe stato un po’ ripetitivo”, ammette Burke. “Ma alla fine, l’intero mondo era così capovolto, e guardato attraverso una strana lente, che c’era un contrasto davvero interessante. E sono un grande fan di Moore e lo sono da molto tempo”.

“The Show”, che viene acquistato da Protagonist Pictures del Regno Unito e presentato in anteprima al Sitges Film Festival, segna un progetto raro per Moore che non si basa su materiale originale di graphic novel.

L’iconico scrittore inglese dietro “V For Vendetta” e “The League of Extraordinary Gentlemen” recita anche nel film, prodotto da EMU Films e sostenuto dal BFI.

Ambientato nella città di Northampton nell’East Midlands, “The Show” vede Burke nei panni di Fletcher Dennis, in missione per individuare un artefatto rubato per un cliente.

Presto ci si ritrova in un bizzarro mondo di vampiri, bellezze addormentate e gangster vudù.

“È stato un gioco da ragazzi, davvero”, dice Burke, che dichiara di apprezzare la “complicità” con il regista, come gli capitò con Joanna Hogg in “The Souvenir”, dove ha interpretato la metà di una coppia problematica al fianco Onore Swinton Byrne.

“Quel personaggio occupava lo schermo in un modo molto particolare. Era in accordo con la periferia e oscurato dall’ombra del suo abito scuro”, dice l’attore londinese. “Con [‘The Show’], è una cosa completamente diversa, perché c’è la sensazione di essere costantemente in conflitto con l’equilibrio del paesaggio in cui ci trovavamo.”

Tom Burke: altri lavori recenti e prossimi

Recentemente, Burke ha girato “True Things” – un adattamento cinematografico del romanzo di Deborah Kay Davies “True Things About Me” – con Ruth Wilson, sulla costa orientale dell’Inghilterra.

“Stavamo girando prima del blocco e poi tutto è andato in attesa”, spiega. “L’abbiamo ritirato poche settimane fa.” Dopo l’Inghilterra, la produzione si sposterà in Spagna, afferma Burke.

Successivamente, l’attore sarà visto in “Mank” di David Fincher, in cui interpreta Orson Welles. (Per inciso, Hogg ha notato per la prima volta la somiglianza fisica tra i due nel 2019).

13/10/2020

Erica Bozzolan

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *