The Path: Global Screen aggiunge il film nella lineup di Cannes

The Path: Global Screen aggiunge il film nella lineup di Cannes

Global Screen aggiunge il dramma sui rifugiati della seconda guerra mondiale “The Path” alla lineup di Cannes. La notizia è stata rilasciata in esclusiva da Variety

The Path: la trama del film

Volker Bruch recita in "The Path"

“The Path” è un dramma ricco di suspense, ambientato nel 1940, si concentra su una via di fuga attraverso la catena montuosa dei Pirenei che divide la Francia dalla Spagna, utilizzata da centinaia di rifugiati politici per sfuggire alla persecuzione nazista. La Global Screen ha acquisito i diritti di distribuzione globale del film, che è basato sul romanzo di Rüdiger Bertram e ispirato a eventi reali. L’agenzia di vendita con sede a Monaco prenderà parte alle proiezioni virtuali pre-Cannes, dove presenterà un teaser trailer del film all’inizio delle prevendite. “The Path” sarà distribuito da Warner Bros. e uscirà nelle sale in Germania.

Il film è incentrato sul giornalista tedesco Ludwig, in fuga dai nazisti, e su suo figlio Rolf, di 12 anni. Stanno cercando di recarsi a New York, dove li aspetta la madre di Rolf, ma sono bloccati a Marsiglia. L’unica via per la libertà è un pericoloso sentiero attraverso i Pirenei verso la Spagna. Núria, una ragazza poco più grande di Rolf, si offre di guidarli lungo il sentiero. Quando Ludwig viene catturato in viaggio, Rolf e Núria vengono lasciati soli. Il cane di Rolf, Adi, è l’unico compagno di viaggio dei bambini che insegna loro a fare affidamento l’uno sull’altro e a difendersi a vicenda.

Un film su ciò che non bisogna mai dimenticare

Il regista Tobias Wiemann, che ha ricevuto una menzione speciale durante la Berlinale Generation Kplus per “Mountain Miracle – An Unexpected Friendship”, “combina un tocco leggero con grandi immagini e suspense per mostrare cosa significa quando i bambini devono affrontare da soli la fuga dalla guerra e dal terrore”. Julius Weckauf (“All About Me”) è nel ruolo principale al fianco di Volker Bruch di “Babylon Berlin” e Anna Maria Mühe di “Dogs of Berlin”. Il film è prodotto da Daniel Ehrenberg di Eyrie Entertainment.

“’The Path’ è una storia avvincente che segue un ragazzo che va oltre se stesso mentre intraprende il pericoloso viaggio attraverso l’Europa occupata per rivedere sua madre. E in mezzo a tutto il serio sfondo della persecuzione e della fuga, il film è leggero e luminoso e farà sorridere anche il pubblico“, ha affermato Julia Weber, responsabile delle vendite e delle acquisizioni internazionali di Global Screen.

Daniel Ehrenberg ha aggiunto: “Fondamentalmente, il nostro film dice anche qualcosa sui valori fondamentali dell’Unione europea. Al giorno d’oggi, quando l’ideale europeo rischia spesso di essere dimenticato, non fa male ricordare alle persone che dovremmo aiutarci a vicenda e mostrare solidarietà. Anche ai non europei. Non dimentichiamo: non è passato molto tempo da quando gli europei hanno dovuto fuggire da guerre e persecuzioni.“

“The Path” è prodotto da Eyrie Entertainment e Warner Bros. Film Productions Germany e coprodotto da Lemming Film Germany.

Francesca Reale

01/06/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *