“The Hateful Eight” adattato per il teatro?

“The Hateful Eight” adattato per il teatro?

L’inarrestabile Quentin Tarantino, proprio in questi giorni nelle sale con il suo nuovo “The Hateful Eight”, che arriverà nei cinema italiani il 4 febbraio, ha già in mente dei nuovi piani su un possibile debutto al teatro, proprio con la sua ultima pellicola adattata per il palco teatrale

Quentin Tarantino e il possibile adattamento teatrale di “The Hateful Eight”, sua ultima fatica cinematografica: tutto sul nuovo eccentrico progetto

Quentin-Tarantino

È finita da poche ora la tanto attesa notte delle premiazioni per i Golden Globe, ma il celebre e visionario regista Quentin Tarantino torna a far parlare di sé e dei suoi nuovi progetti, proprio in seguito al ‘piccolo’ strafalcione che lo ha visto protagonista durante il ritiro dell’ambita statuetta d’oro per la categoria “migliore colonna sonora” diretta al compositore orgoglio italiano Ennio Morricone, che ha curato le musiche proprio della sua pellicola; affermando quanto fosse orgoglioso del successo ottenuto dal musicista in quanto “non ha mai vinto un premio per uno dei film che ha fatto. Ha vinto in Italia, ma mai qui in America e voglio ringraziarlo: a 87 anni ha realizzato una fantastica colonna sonora e finalmente vinto un premio prestigioso”: ignorando come il nostro Morricone abbia già vinto ben due Golden Globe durante la sua carriera, nel 1987 e nel 2000 (“Mission” e “La leggenda del pianista sull’oceano”)

Sembra, da quanto dichiarato dopo la serata dal regista stesso, che abbia intenzione di metter su un adattamento per il teatro della sua ultima fatica cinematografica, “The Hateful Eight”, ovviamente sempre sotto la sua direzione. “Ho pensato alla versione per il teatro intensamente” afferma Tarantino, “sto solo aspettanto che questa stagione dei premi finisca, così posso scrivere, mi metto lì e scrivo“.

Le parole di Quentin Tarantino deciso a portare in scena a teatro il suo nuovo capolavoro “The Hateful Eight”

Ambientato nel freddo e nevoso Wyoming pochi anni dopo la fine della guerra civile, il film parla delle tensioni che si creano tra un gruppo di persone rimaste intrappolate in un saloon, dopo che una tempesta di neve ha smantellato la loro diligenza. Il gruppo include due cacciatori di taglie, un soldato Confederato rinnegato, uno sceriffo, una prigioniera (Leigh), e l’autista.

L’adattamento del film per il teatro, però, comporterebbe uno spostamento della storia di “The Hateful Eight” in un’unica location, la Minnie’s Haberdashery. Tarantino ha anche spiegato come l’idea di farne un opera teatrale fosse un’alternativa già prima l’uscita del film e non in seguito, come è facile credere: “Harvey, della The Weinstein Company, veramente ha cercato di convincermi a farlo prima. Ha detto ‘raccontiamolo ad alta voce prima di farci un film’. E io ho detto ‘potrei. Ma mi piace l’aspetto del mistero, che funziona davvero solo nel film. E ho i 70mm e la neve. Quindi lasciamelo fare’”.

Sembra proprio che il nostro Tarantino non si stancherà mai di stupirci: non ci resta che attendere nuovi aggiornamenti!

Letizia Yacoub
12/01/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.