Medici Senza Frontiere alla Festa del Cinema di Roma: “Il film che non vogliamo più vedere”

Venerdì 23 Ottobre alle 18:30, prima della proiezione del film “Alaska” all’Auditorium romano Parco della Musica, verranno spenti i riflettori sulle star, per proiettare le dolorose immagini dei naufragi, i suoni drammatici di un salvataggio in mare, mentre 50 volontari di MSF, con indosso un giubbino di salvataggio, invaderanno pacificamente il red carpet, per ricordare il dramma di queste persone, e la necessità di assicurare loro un rifugio sicuro in Europa.

Medici Senza Frontiere porta sul red carpet della Festa del Cinema di Roma il dramma della migrazione nel Mediterraneo

medici-senza-frontiere

La Festa del Cinema di Roma si tinge con i colori della solidarietà e del reciproco aiuto: venerdì 23 ottobre, alle ore 18:30, sul red carpet solitamente dedicato all’accoglienza delle star, operatori umanitari, i responsabili e i volontari dell’organizzazione umanitaria “Medici senza frontiere” si riuniranno per dar vita a un flash-mob ‘della solidarietà’, in concomitanza del quale non sarà possibile intervistare gli attori dei film sul red carpet.

“Un film da non vedere mai più”, le parole del presidente di MSF Loris De Filippi

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma, che vuole dare un chiaro messaggio sul tema. “Un film che non vogliamo più vedere” spiega Loris De Filippi, presidente MSF, “è quello di migliaia di persone disperate, in fuga da guerre e povertà, costrette a rischiare la vita per raggiungere un luogo sicuro”.

Maria Grazia Bosu

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *