Maya Rudolph parla del suo personaggio nel sequel di “Come d’Incanto”

Maya Rudolph parla del suo personaggio nel sequel di “Come d’Incanto”

Maya Rudolph sarà il nuovo personaggio cattivo nel sequel della Disney “Come d’Incanto”. In un’intervista rilasciata a Variety l’attrice parla del suo ruolo nel film.

Maya Rudolph una vita tra musica e commedia

Maya Rudolph attrice

L’annuncio che Maya Rudolph si sarebbe unita al cast di “Come d’Incanto 2” (Disenchanted), come cattiva, è stata una notizia entusiasmante, se non del tutto sorprendente. L’attrice ha sempre avuto occhio e soprattutto orecchio, per come la musica e la commedia possono combinarsi. In occasione del premio “Power of Women”, di cui è stata vincitrice, Maya Rudolph parla a Variety descrivendo il legame tra le due discipline come qualcosa di magico che funziona quasi sempre.

Figlia della cantautrice Minnie Riperton, Maya Rudolph ricorda fin da quando era piccola il matrimonio tra musica e commedia: “Crescendo, credo che ci fosse molta più consapevolezza che provenissero dallo stesso posto“, dice e aggiunge “sono un po’ la stessa lingua, stranamente. Sono entrambe cose che, quando sono fatte bene, non possono davvero essere insegnate. O sei bravo o non lo sei “.

Come d’Incanto 2: una nuova opportunità

Maya Rudolph attrice

L’attrice ha dimostrato nel corso degli anni di essere bravissima in entrambi, ma il ruolo di “Come d’ Incanto 2” le offre un nuovo tipo di opportunità che non vede l’ora di esplorare. Il giorno dopo la prima lettura del film, Maya Rudolph ha parlato con Variety riguardo il ruolo, le sue ispirazioni per interpretarlo e del fascino ineffabile della co-protagonista Amy Adams.

Durate l’intervista le è stata posta la domanda sul modo in cui è stata coinvolta in questo sequel: “Conosco Adam Shankman, il regista, da molto tempo, e anche Amy, in realtà. Ha allungato la mano e aveva questo sguardo molto simile al canarino come se sapesse che quello che stava per dirmi sarebbe stato bello.

Non sono mancate le belle sensazioni di lavorare per qualcosa che potesse mettere in risalto le sue qualità: È bello essere in un posto dal punto di vista lavorativo in cui sento di poter finalmente permettere che quello che ho fatto parli da solo, quindi non devo spiegare chi sono o cosa faccio al mondo. Non so quando sia avvenuto questo cambiamento, ma finalmente sono in un posto in cui sento che le persone capiscono quello che faccio.

Le attrattive del sequel della Disney

Gioia e divertimento sono gli ingredienti che hanno attratto di più Maya Rudolph. Nel primo film c’è stato un giusto senso dell’umorismo e un sorprendente uso delle canzoni e riferendosi all’attrice che interpreta Giselle dice: ” non potrei pensare a nessuno di più perfetto. Nel momento in cui apre la bocca sei come, “Sono totalmente trasportato. Sei un sogno che si avvera. ” È un essere umano così dotato. Quindi quella parte è come sapere che stai entrando in qualcosa che è già così ben pensato e realizzato e sentirti abbastanza fortunato da essere invitato a farne parte.”

In definitiva il nuovo film della Disney: “è l’epitome di come ci si sente ad essere in una recita scolastica. Sai che ti divertirai. A volte, quando lavoro su qualcosa che amo, mi pizzico e dico, “oh, giusto, questo è il motivo per cui voglio farlo”. Solo questa sensazione vertiginosa di mettere su uno spettacolo insieme, è la migliore sensazione possibile”.

Sentirsi quasi a Broadway e divertirsi nei panni del cattivo

La risposta chiara e semplice è, penso di averlo fatto. Quando ero bambino pensavo: “oh, crescerò, mi trasferirò a New York e sarò a Broadway!” La musica gioca un ruolo davvero importante in gran parte del lavoro che faccio e mi piace combinare i due, ma non so più se ho la resistenza per essere effettivamente su un palco a fare un musical ogni sera. Quindi questo è il migliore di tutti i mondi possibili per me, mi sembra. Il punto debole in cui posso provare tutto in una volta.

“Come d’Incanto” prende e stravolge molti riferimenti Disney, ma ciò che fa percepire l’attrice quando parla del suo ruolo da cattiva è quasi un divertimento. Riferendosi in generale ai cattivi dei cartoni dice: “Si divertono sempre di più. Mi piacciono le donne. Ce ne sono così tanti buone. Quando sei un bambino sei tipo “ugh perché la cattiva matrigna è così orribile? Perché devono essere così cattivi? La regina è un tale idiota, cosa c’è che non va in lei? ” Ma ora che vedo tutte le sfumature e i modi divertenti di interpretare le cose, è solo un grande dramma. È il più divertente.”

“La cosa divertente di “Come d’Incanto 2″ è che raggiungi la consapevolezza di te stesso. Tutti sono coinvolti nello scherzo. Questo è ciò che lo rende un film così brillante. È un modo così divertente per guardarlo. Siamo tutti d’accordo perché lo amiamo e possiamo apprezzarlo molto di più. Mi sento come se quando sei un membro del pubblico che è coinvolto nello scherzo, ti senti parte della squadra”.

Francesca Reale

10/05/2021

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *