Matthew McConaughey è ancora contrario alla vaccinazione per i bambini

Matthew McConaughey è ancora contrario alla vaccinazione per i bambini

 

Matthew McConaughey nell’intervista video per il New York Times, presenta il suo primo libro “Greenlights: Your Journal, Your Journey” ma parla nuovamente anche del tema vaccino COVID-19 imposto alla fascia dei ‘giovanissimi’.

McConaughey parla di scelte e non di obblighi 

Matthew McConaughey durante la sua apparizione alla conferenza virtuale del New York Times, “DealBook Online Summit“, scherza ancora sul suo interesse a candidarsi come governatore del Texas. Nel suo intervento, forse per pura coincidenza, l’attore ha anche fatto di tutto per ritagliarsi una sorta di spiraglio nella guerra culturale COVID-19.

La Star di Hollywood, che indossava occhiali da sole durante la chat video, era lì per discutere del suo prossimo libro, “Greenlights: Your Journal, Your Journey”, con l’editorialista del NY Times Andrew Ross Sorkin, ma l’ampia discussione gli ha permesso di esprimere anche la sua buona fede ideologica.

Nello specifico l’attore ha chiarito più di una volta di essere vaccinato e ha ripetutamente sottolineato che questa è stata una scelta che ha fatto, affermando che avrebbe evitato di imporre il vaccino COVID-19 ai bambini.

Come è andata l’intervista dell’attore col giornalista Sorkin

Matthew McConaughey

Nello scambio di battute avvenuto con il giornalista Andrew Ross Sorkin, l’attore spiega:

“Le persone non vogliono che gli venga detto su cosa fare. Penso che ciò che alcune persone ottengono dal mio libro è dire ehi, è una scelta. Abbiamo delle scelte. Non è un obbligo”.

La conversazione continua a lungo, finché Sorkin non solleva la questione delle aspirazioni politiche di McConaughey, lanciando una domanda provocatoria:

“Molte persone famose esprimono pensieri come il tuo, ma la tua è solo una ‘presa in giro’ per attirare l’attenzione?”

L’attore, che effettivamente per mesi ha scherzato sul fatto di poter essere interessato a gestire lo stato del Texas e che ha persino avuto un testa a testa con l’attuale governatore l’estate scorsa, risponde:

“Prima di prendere in giro tutti voi, sto prendendo in giro me stesso, perché credetemi, sto trascorrendo una buona quantità di tempo a riflettere. Sto lavorando duramente con la mia mente e lo spirito sulle domande difficili, difficili, difficili”.

Continuando ad argomentare dice al giornalista:

“È divertente farlo? Non sempre. È uno spazio mentale molto coscienzioso in cui ritrovarmi. È uno spazio mentale molto serio. È una posizione privilegiata, ha una sacralità che ha bisogno di essere illuminata e c’è bisogno di riverenza ad essa. Per una dannata buona ragione”.

McConaughey ha riconosciuto la sua attuale posizione in una sorta di spazio apolitico in termini di immagine pubblica, in parte perché non ha dichiarato fermamente alcuna reale posizione ideologica. 

La questione molto importante in Texas dei vaccini

Innanzitutto, McConaughey ha affermato di sostenere l’utilizzo delle mascherine, definendolo “un piccolo inconveniente per una possibile libertà a lungo termine”.

Poi ha aperto il vasto tema dei vaccini e del modo in cui sia stata gestita la campagna di vaccinazione in America e in Texas, lamentandosi:

“Tutto è stato politicizzato. Si sente sia la destra che la sinistra che iniziano ad esagerare, una sopravvalutando la minaccia di COVID e l’altra che la ignora”.

Poi lui e Sorkin sono arrivati ​​al tema della vaccinazione dei bambini, ed ha affermato:

“Voglio fidarmi della scienza. Penso che ci sia qualche tipo di truffa o teoria del complotto? Diavolo no che non lo faccio. Non credo che ci sia alcun tipo di complotto, dobbiamo tutti uscire da quella narrativa, non c’è una teoria della cospirazione sul vaccino. Questi sono scienziati che cercano di fare la cosa giusta”.

Ma ha aggiunto che sebbene lui, sua moglie e sua madre di 90 anni siano vaccinati, per quanto riguarda i suoi figli sta ancora aspettando. La ragione?

“Andiamo piano con le vaccinazioni, anche prima del COVID. Non potevo obbligare i bambini più piccoli a vaccinarsi. Voglio ancora saperne di più e avere più informazioni… Stiamo solo cercando di vivere uno stile di vita il più sano possibile, con una quarantena ancora molto serrata, dopo due anni. Ma non potevo ancora ordinarlo per i bambini, no.”

Eleonora De Sanctis 

10/11/2021

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.