News Cinema

Marco Giallini critica il passaggio di Rocco Schiavone su Rai1

L’attore Marco Giallini ha criticato la scelta di spostare Rocco Schiavone su Rai1: la notizia è stata diffusa ieri durante la presentazione dei palinsesti Rai.

Marco Giallini: “Non la trovo una scelta giusta”

Una delle novità dei palinsesti Rai è il passaggio di “Rocco Schiavone” da Rai2 a Rai1: la scelta è stata criticata da Marco Giallini. Il protagonista della serie è convinto che il pubblico dell’ammiraglia di viale Mazzini non sia pronto per lo stile trasgressivo della fiction tratta dai libri di Antonio Manzini.

“Rocco Schiavone” ha esordito su Rai2 nel 2016 con l’episodio “Pista nera”. La prossima stagione sarà la quinta e, a differenza delle altre, andrà in onda su Rai 1, dove forse l’azienda ha deciso di dirottare, col tempo, le fiction firmate RAI. La decisione è stata aspramente criticata dall’attore romano nel corso di un’intervista a Repubblica. Al quotidiano l’attore ha detto:

“Rocco Schiavone su Rai1? Non la trovo una scelta giusta è sempre stata una serie trasgressiva e non so quanto possa piacere al pubblico di quella rete. E poi Rai 1 non la vedo mai, le cose che fanno non mi fanno impazzire”.

L’attore romano è a Taormina in occasione della presentazione del suo ultimo film “La mia ombra è tua”, tratto dall’omonimo romanzo di Edoardo Nesi. Parlando della fiction e del suo trasloco l’attore ha aggiunto:

“È la serie più seguita di sempre dai giovani diplomati e laureati, ma ho fiducia che alla fine, come è già accaduto, mi continueranno a seguire in piattaforma. Ma i giovani comunque la vedranno su Amazon, la sera escono e vivono, non si piazzano davanti alla tv. Io stesso, guardo poco Rai1”.

E, tra le altre cose, ha sottolineato:

“Gli spettatori di Rai1 non hanno il background della storia”.

La fiction sarà trasmessa in primavera, le puntate previste sono quattro, nella precedente stagione sono state solo due.

L’attore romano è tra i più amati del mondo del cinema

Marco Giallini è tra gli attori più amati del mondo del cinema e tra quelli che, seppur già in età adulta, ha dimostrato il suo talento in diversi film di successo, con interpretazioni che hanno lasciato il segno nel mondo del cinema italiano. Giallini rappresenta uno dei volti più apprezzati dal pubblico in diverse pellicole come “Perfetti Sconosciuti”, “Tutta colpa di Freud” e “Acab-All Coops are Bastard”.

Marco Giallini si è inoltre distinto per aver espresso sempre dei valori importanti e fedeli, per esempio l’amore per la sua famiglia. A soli ventidue anni, giovanissimo, si è affacciato al mondo della recitazione quando frequentò la scuola teatrale “La scaletta” di Roma, avendo l’opportunità di lavorare con i maestri dello spettacolo italiano come Adriano Vianello e Angelo Orlando.

L’esordio vero e proprio di Marco Giallini è da attribuirsi però nel 1998, quando l’attore interpreta il marito di Monica Bellucci nel film L’ultimo Capodanno. Giallini ha sempre espresso grande riconoscenza verso chi lo ha introdotto in questo mondo, queste sono le sue parole in merito:

“Nel cinema sono stato catapultato da un giorno all’altro, soprattutto grazie a Valerio Mastandrea. Fece il mio nome a Marco Risi: ‘Dovresti proprio venire a Teatro – gli disse – c’è un mio amico che è fortissimo’ e lui, Marco, a vedere Casamatta vendesi di Angelo Orlando, venne davvero. Gli piacqui. Mi offrì un’occasione ne L’ultimo Capodanno: ‘Faresti il marito di Monica Bellucci? C’erano almeno quindici persone in fila prima di me e, per farmi ottenere la parte, Risi dovette lottare. Cominciò tutto così”.

Nel 2008, l’attore viene conosciuto e apprezzato dal pubblico italiano che lo vede in veste di numerosi personaggi in diverse pellicole come “Romanzo Criminale” e a seguire “Ema sono Io”, “Andata e Ritorno”, I”o, Loro e Lara” fino a “Perfetti Sconosciuti”, “Tutta Colpa di Freud” e nella trasmissione condotta con l’amico Giorgio Panariello, “Lui peggio di me show”. Per non parlare del successo televisivo recente della fortunata serie tv “Rocco Schiavone”.

Forse non tutti sono a conoscenza del trauma subito da Marco Giallini, una tragedia che gli ha cambiato la vita e che l’attore, nonostante la sua carriera brillante, ha dovuto affrontare: l’improvvisa scomparsa della sua adorata moglie.

Mina Franza

30/06/2022

Mina Franza

Recent Posts

Film al cinema dall’11 agosto

Tutti i film al cinema dall'11 agosto.

3 giorni ago

Box office Italia: “Thor: Love and Thunder” ancora capolista

Gli incassi italiani dal 4 al 7 agosto 2022

4 giorni ago

Box office USA: “Bullet Train” supera tutti

Il botteghino americano dal 5 al 7 agosto.

5 giorni ago

Bullet Train (2022)

Tutte le info sul film di David Leitch.

1 settimana ago

Film al cinema dal 4 agosto

Tutti i film al cinema dal 4 agosto.

1 settimana ago

The Slaughter – La mattanza (2022)

Tutte le info sul film di Dario Germani.

1 settimana ago