“La Sirenetta”: novità sull’adattamento live action della Disney

“La Sirenetta”: novità sull’adattamento live action della Disney

È proprio l’attrice scelta come protagonista del progetto, Chloe Grace Moretz, a rivelare e spiegare alcune delle novità del prossimo “La Sirenetta”, live-action della Diseny, e di come la pellicola si differenzierà dal cartone animato originale

Il nuovo progetto della Disney su “La Sirenetta” ha già la sua attrice protagonista, Chloe Grace Moretz che ha iniziato a rivelare qualche succosa novità sul progetto

chloe-moretz

Come già annunciato, la magica caso di topolino, la Disney, sta attualmente lavorando su un film in live action ispirato al cartone animato di successo del 1991, della stessa casa d’animazione, “La Sirenetta”. Nonostante i vari abbandoni di produzione e registi, come Sofia Coppola, una certezza c’è: si tratta della protagonista del progetto che sarà, come già vi avevamo confermato, la giovane e talentuosa attrice Chloe Grace Moretz.

Ed è proprio lei, la Moretz, oggi a fornirci qualche succulenta anticipazione sull’ambizioso progetto di adattamento che sta interessando la casa di produzione di favole, animate e non, più amata al mondo.

L’attrice, in un’ intervista per Entertainment Tonight in occasione dell’evento “I Heart Radio”, ha dichiarato che il film progettato non rispecchierà a pieno la pellicola d’animazione originale, firmata Disney, risalente al 1989 ma si baserà sulla vera fonte originaria, ovvero il racconto fantastico scritto da Hans Christian Andersen del 1837 e dai risvolti non felicissimi sviluppati invece dal film per bambini. Trasportato all’interno della nostra contemporaneità, “La Sirenetta” promette di raccontare la storia della protagonista Ariel, sirena e figlia del Re del Mare che sogna il mondo umano dopo essersi innamorata di un uomo salvato da un naufragio, in modo attuale e moderno.

“La Sirenetta”: il live action progettato dalla Disney come un racconto attualizzato, occasione di esporre temi come l’emancipazione e l’indipendenza femminile

L’attrice protagonista, Chloe Grace Moretz, ha annunciato: «vorremmo un racconto moderno e revisionista, qualcosa di progressista per le giovani donne di questi tempi», dove la storia della giovane sirena Ariel possa diventare pretesto ed occasione per l’esplorazione di temi, attuali oggi come non mai, come l’emancipazione e l’indipendenza femminile.

In più, l’attrice ha dichiarato che per il progetto i suoi capelli resteranno biondi, proprio come quelli del personaggio originale della favola di Anderson che aveva infatti lunghi capelli biondi, non assumendo dunque il rosso della Ariel disegnata dalla Disney, colore che da sempre la caratterizza nell’immaginario comune.

“La sirenetta”, sarà sceneggiato da Richard Curtis, insieme a Caroline Thompson, Kelly Marcel e Abi Morgan. Al momento, invece, non è stato ancora scelto il regista, e, in proposito, non mancano le dichiarazioni della fuggitiva Sofia Coppola che recentemente ha detto: «non eravamo d’accordo dal punto di vista creativo, su come farlo, quindi non ho voluto proseguire. Non era semplicemente la giusta misura di cui avevo bisogno per il progetto, non è quello il mio modo di lavorare. Così ho deciso di fare qualcosa in una scala più piccola, nel modo in cui mi piace lavorare».


Letizia Yacoub
09/12/2015

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.