Joss Whedon abbandona la Marvel

Joss Whedon abbandona la Marvel

Joss Whedon, grande regista e produttore che da anni collabora con la Marvel Cinematoc Universe, ha deciso di ‘appendere la cinepresa al chiodo’ per quanto riguarda i progetti riguardanti l’universo della Marvel

La conferma di Joss Wedon e le motivazioni che lo hanno spinto ad abbandonare il Marvel Cinematic Universe

In this April 12, 2012 photo, writer and director Joss Whedon, from the upcoming film "The Avengers", poses for a portrait in Beverly Hills, Calif. The film will be released in theaters May 4. (AP Photo/Matt Sayles)

In un’intervista per Oxford Union, il regista, produttore e sceneggiatore Joss Whedon ha confermato, dopo le indiscrezioni degli ultimi mesi, di aver definitivamente chiuso con qualsiasi progetto riguardante le produzioni della Marvel. Nel Q&A rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Per cinque anni ho lavorato al film “Avengers” e alla Serie televisiva “Agents of S.H.I.E.L.D.”‘ […] ‘Mi hanno dato centinaia di milioni di dollari e mi hanno detto praticamente di fare quello che volevo, una cosa molto rara di questi tempi e, per questa ragione, sono stato molto fortunato.

Whedon ha inoltre aggiunto, smentendo tutte le voci su un suo possibile ritorno: ‘Non tornerò. Sapete, per un po’ ho lavorato come consulente […], ho praticamente messo le mani in tutte le pellicole in Fase due, ma poi ho dovuto concentrarmi solamente su “Avengers: Age of Ultron”, ma sapevo che, una volta concluso il film, sarei passato ad altro. Così ho deciso di lasciare definitivamente – non perché abbiamo avuto un crollo -, perché non potevo più farcela. Se fosse ancora nella produzione sarebbe un continuo ‘Bene, le mie idee su questo film sono queste’ e sarebbe così ogni giorno della mia vita. Non avrei avuto tempo per fare altro essendo molti film [quelli della Marvel] ed è anche molto divertente, è un lavoro seducente. Quando tutto quello che devi fare è spargere la tua povere di fata sulle cose e vedere come migliorano silenziosamente, e loro ti ascoltano…! Sono stato un consulente per molto tempo, e la parte in cui ti ascoltano davvero è molto rara; quindi per me è fondamentale lasciarli. Sarà una dosa del tipo ‘possiamo ancora rimanere amici’.

I grandi nomi del ‘Whedonverse’: da “Buffy l’ammazzavampiri” a “Avengers: Age of Ultron”

La carriera di Whedon, sebbene negli ultimi anni non sia allontanata dal Marvel Cinematic Universe, è stata – e sarà ancora – piena di idee geniali e produzioni consistenti.

Il primo grande lavoro del regista – e soprattutto sceneggiatore – è la creazione della serie televisiva “Buffy l’ammazzavampiri”, che ha avuto il merito di rovesciare per sempre il cliché presente nelle produzioni di film horror riguardante la giovane ragazza ‘bionda e carina ce veniva uccisa in un vicolo buio’. Deciso a sovvertire questo luogo comune, Wheadon ha dunque creato la sua prima serie televisiva con una donna in lotta contro i demoni della notte come protagonista.

Dopo ‘Buffy’ Whedon prende parte a nuovi progetti in qualità di regista e sceneggiatore: fondamentale è l’approdo nella casa di Produzione Marvel nel 2011, con la regia della scena dopo i titoli di coda di “Thor”. Da quel momento il sodalizio tra Whedon e la Marvel Cinematic Universe diviene sempre più stretto, fino ad inglobare praticamente tutto il lavoro del regista/sceneggiatore: a “Thor” del 2011 segue la prima pellicola dedicata a “The Avengers” nel 2012, la collaborazione in “Iron Man 3” nel 2013 – anno in cui inizia a curare la regia di “Agents of S.H.I.E.L.D.”, per poi passare a “Captain America: Il soldato d’Inverno” (2014) e infine a “Avengers: Age of Ultron” nel 2015.

Marzia Meddi
4/01/2016

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *