Helen Mirren affianca Will Smith in “Collateral Beauty”

Helen Mirren affianca Will Smith in “Collateral Beauty”

L’attrice britannica Helen Mirren, vincitrice di un Premio Oscar (Miglior attrice protagonista nel 2007 per “The Queen – La regina”) e tre Golden Globe sembra essere ad un passo dalla firma per far parte del nuovo progetto di David Frankel, subentrato ad Alfonso Gomez-Rejon.

Amatissima ad Hollywood, Helen Mirren è a un passo dalla firma del contratto

helen-mirrenInizialmente il progetto di “Collateral Beauty” era stato affidato al regista Alfonso Gomez-Rejon (“Quel fantastico peggior anno della mia vita), il quale però ha fatto successivamente un passo indietro, lasciando la regia del nuovo film con Will Smith a David Frankel, regista di grandi lavori come il commovente “Io & Marley”, con Owen Wilson e Jennifer Aniston, e l’ormai cult “Il diavolo veste Prada”, con le brillanti e talentuose Meryl Streep e Anne Hathaway.

La decisione finale di far pare della pellicola – le cui riprese inizieranno all’alba del nuovo anno – prodotta dalla New Line e sceneggiata da Allan Loeb non è ancora stata ufficializzata, ma la presenza dell’attrice premio Oscar, insignita recentemente dell’ambito riconoscimento Gotham Awards alla carriera, è praticamente sicura.

“Collateral Beauty”: Will Smith nei panni di un pubblicitario newyorkese

Sul ruolo che la grande interprete Helen Mirren ricoprirà nella pellicola ancora non ci sono state indiscrezioni; quello che sappiamo, al momento, è che “Collateral Beauty” avrà come protagonista il divo di Hollywood Will Smith nel ruolo di un pubblicitario in crisi nella Grande Mela.

In seguito a una grave tragedia personale, il personaggio interpretato da Will Smith reagisce in maniera veramente preoccupante; in apprensione per lui e sconvolti dalla piega che la sua vita e la sua carriera stanno prendendo, i colleghi del pubblicitario newyorkese decidono di intervenire, usando però dei metodi affatto ortodossi: questo piano avrà degli inattesi effetti collaterali non solo sull’uomo ma anche su chi lo circonda.

Marzia Meddi
3/12/2015

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *