Festa del Cinema di Roma 2018: programma del 20 Ottobre

Nella terza giornata della Festa del Cinema di Roma sono cinque i film, in gara nella Selezione Ufficiale, ad essere presentati al pubblico. Le proposte in concorso di sabato 20 ottobre si collocano in un programma impegnato e riflessivo, che spazia dal campo politico a quello sociale. Tra i più attesi, la miniserie “Watergate” di Charles Ferguson e il documentario di Michael MooreFahrenheit 11/9“. “Light as Feathers” di Rosanne Pel e “Funan” di Denis Do contribuiscono ad intensificare i toni della giornata.

Ad arricchire l’offerta del terzo appuntamento della Festa del Cinema di Roma, segnaliamo “The Old Man & the Gun” del cineasta americano David Lowery, che registra l’ultima performance attoriale di Robert Redford prima del suo addio alla carriera. Protagonista della sezione Tutti ne parlano, invece, il vincitore del Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival 2018: “The Miseducation of Cameron Post” di Desiree Akhavan. Completano il programma della terza giornata della Festa del Cinema di Roma 2018 una serie ricca di eventi, omaggi e restauri. Attesi inoltre all’Auditorium gli ospiti Jonathan Safran Foer e Isabelle Huppert, alla quale sarà consegnato il Premio alla Carriera.

Festa del Cinema di Roma 2018: una vena politico sociale pervade il programma della terza giornata

Festa del cinema di Roma 2018 - Funan

Funan – Scena film

Il programma della terza giornata della Festa del Cinema di Roma si arricchisce di una matrice prettamente politica. La miniserie “Watergate” e il documentario “Fahrenheit 11/9”, rispettivamente dei cineasti statunitensi Charles Ferguson e Michael Moore, conferiscono alla giornata del 20 ottobre un timbro più politicizzato e sociale.

Il documentarista premio Oscar Ferguson, ripercorre con “Watergate”, in programmazione alle ore 14:30, le vicende che condussero il presidente Richard Nixon alle dimissioni. Attraverso 4 episodi il regista indaga a fondo sull’argomento per riportare con estrema accuratezza la realtà degli eventi. Ferguson riflette sulle conseguenze scatenate dagli anni della presidenza nixoniana, ponendo l’accento su come essi richiamino in maniera evidente la situazione politica odierna.

Sulla stessa linea d’onda, alle ore 19:30 Michael Moore offre al pubblico, con il suo “Fahrenheit 11/9”, un provocatorio affresco dell’attuale quadro politico. Reduce dalla vittoria della Palma d’Oro al Festival di Cannes per il documentario collaterale “Fahrenheit 9/11” (2004), Moore sposta questa volta la sua attenzione su un’altra data, quella dell’elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti d’America.

Su un binario parallelo, ma attraverso un’impronta più aspra e amara, viaggia il film d’animazione “Funan“. Il regista Denis Do racconta agli spettatori la tirannia dello spietato regime cambogiano. Il 1975 è l’anno dell’orrore: la popolazione deve sottomettersi alle irrazionali decisioni degli Khmer Rossi, per poi essere deportata nei campi di prigionia. La protagonista Chou dovrà combattere, con la speranza, il dolore dell’impotenza quando suo figlio di quattro anni le verrà strappato. L’appuntamento è alle 22:30.

Fesa del Cinema 2018: The Old Man and the Gun

The Old Man and the Gun – Robert Redford in una scena del film

Non meno intenso il quarto film in Concorso della terza giornata della Festa del Cinema, “Light as Feathers” della regista olandese Rosanne Pel. Eryk è il protagonista della pellicola, un giovane cresciuto lontano dal padre e che sviluppa un rapporto innaturale e squilibrato con sua madre. Questo lo porterà ad avere difficoltà a intraprendere una relazione amorosa, in quanto incapace di distinguere l’amore dal sopruso.

Veniamo ora a un altro titolo molto atteso: il regista David Lowery racconta la storia del criminale Forrest Tucker con il suo nuovissimo film “The Old Man and the Gun”. Robert Redford conclude al meglio la sua carriera interpretando il ruolo di Tucker. La pellicola si sofferma sugli ultimi giorni del criminale, dal suo ultimo colpo alla successiva cattura da parte della polizia.

Festa del Cinema 2018: gli altri eventi in programma

Alle ore 20:00 direttamente dal Sundance Film Festival, alla Festa del Cinema di Roma approda il vincitore del Gran Premio della Giuria “La diseducazione Cameron Post“. Desiree Akhavan, nella sezione Tutti ne parlano, presenta la storia della giovane Cameron, costretta a frequentare un collegio religioso al fine di “guarire” dall’omosessualità.

Per Alice nella Città il 20 ottobre è la volta di “Ti presento Sofia” (ore 16:30), un film di Guido Chiesa che vede tra i suoi protagonisti gli attori Fabio De Luigi e Micaela Ramazzotti.

Tra gli eventi della giornata da segnalare per i più piccoli “15 Anni di Winx” per festeggiare l’anniversario dell’amatissima serie animata, e “Fabio Rovazzi. Faccio quello che voglio” in cui il cantante presenterà la versione integrale del videoclip musicale.

Tra gli omaggi e i restauri della Festa del Cinema di Roma 2018 compare il film di Riccardo Zinna “FLAVIOH – Tributo a Flavio Bucci”, che ripercorre la vita artistica dell’uomo. Molto attesi inoltre i protagonisti degli Incontri Ravvicinati di questa terza giornata: lo scrittore Jonathan Safran Foer e l’attrice francese Isabelle Huppert che si racconteranno al pubblico parlando dei film che hanno segnato la loro vita.

Per leggere il programma completo della Festa del Cinema di Roma vai sul sito ufficiale: Festa del Cinema di Roma 2018: Programma

Alessia Marcelli

 

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *