Cosa vedere a Natale: ecco i nuovi film delle feste

Chiudono le scuole e rallentano i ritmi lavorativi, ma il cinema non si ferma: ecco la programmazione per queste festività 2015, cosa andare a vedere al cinema a ridosso della vigilia di Natale fino all’Epifania. Assortita l’offerta cinematografica dei film in uscita di fine anno: per i più piccoli arrivano le vicende di “Masha e Orso” e di “Alvin Superstar”, per i più grandi gli intensi “Franny”, “Carol” e “Macbeth”.

L’animazione di “Masha e Orso – Amici per sempre”e “Alvin Superstar – Nessuno ci può fermare” tra i nuovi film delle feste; da vedere sotto Natale anche “Franny”, con Richard Gere

Masha_Orso

Immancabili, come di rigore, i film d’animazione dedicati ai più piccoli all’interno di questa programmazione cinematografica di fine 2015. Se sul piccolo schermo, a ridosso delle festività natalizie, vengono riproposti in massa i classici Disney, al cinema, a partire dal 23 dicembre, si cerca il grande incasso con famosi personaggi televisivi.

“Masha e Orso – Amici per sempre” e “Alvin Superstar – Nessuno ci può fermare”: dalla tv al cinema successo garantito

Grande il successo registrato dalla serie animata “Masha e Orso” (“Masha i Medved”), liberamente ispirata ai due personaggi del folklore russo, che approdano sul grande schermo a partire dal 23 dicembre con le avventure della nuova stagione riunite dalla Warner Bros, prima che giungano in televisione, con il titolo “Masha e Orso – Amici per sempre”.

Stessa data per i personaggi di “Alvin and the Chipmunks”, protagonisti di una serie di dischi e di cartoni animati che ebbero fortuna fra gli anni Sessanta e gli anni Novanta. Imperdibile lo scanzonato trio canterino in “Alvin Superstar – Nessuno ci può fermare” (“Alvin and the Chipmunks: The Road Chip”), nuovo capitolo targato 20th Century Fox, al cinema dal 23 dicembre.

Franny: Richard Gere e il cinema indipendente

frannySi cambia totalmente genere e universo con “Franny” (“The Benefactor”), film indipendente del 2015 scritto e diretto dall’esordiente Andrew Renzi. Richard Gere, per l’occasione, veste i panni di un benefattore depresso, uomo ricco e solo, che conduce un’esistenza all’insegna della repressione sociale. Un thriller sui sensi di colpa e su come sopravvivergli, presentato alla recente edizione del Tribeca Film Festival.

Ecco i nuovi film delle feste in uscita il 1 gennaio: “Quo vado”, “Il piccolo principe”, e “Little Sister”

Si procede a gruppi di tre anche per il primo giorno del 2016: il primo gennaio inizia all’insegna delle risate in compagnia di Gennaro Nunziante, in arte Checco Zalone, che presenta il suo nuovo film, “Quo Vado”. Giunto al suo quarto lungometraggio, dopo i successi di “Cado dalle nubi”, “Che bella giornata” e “Sole a catinelle”, il mattatore pugliese torna al cinema con una nuova esilarante commedia, dove veste i panni di un impiegato imbranato, sballottato, suo malgrado, in giro per l’Europa. Gli faranno ‘compagnia’, in termini di programmazione, le altre due pellicole inserite tra i film in uscita dal 1 gennaio, il classico “Il piccolo principe” e il nipponico “Little Sister”.

il.piccolo.principe “Il piccolo principe” (“The Little Prince”), film che fa fede all’opera letteraria scritta nel 1943 da Antoine de Saint-Exupéry (“Le Petit Prince”), è una storia che affronta temi come il senso della vita e il significato dell’amore e dell’amicizia, sotto forma di racconto poetico per ragazzi. Tradotto in 250 lingue, il romanzo esordisce al cinema in chiave animata il primo dell’anno, diretto da Mark Osborne.

“Umimachi Diary”, questo il titolo originale del terzo dei film in uscita il primo gennaio, nelle nostre sale presentato come “Little Sister”. Il regista giapponese Hirokazu Kore-Eda realizza un’intensa storia di sorellanza molto intricata, in quello che si prospetta un viaggio nelle emozioni e nel senso dell’abbandono che si insinua all’interno di una famiglia già spaccata.

Laura Morante debutta con “Assolo” tra i film in uscita dal 5 gennaio, vicina a ‘colossi’ come “Carol” e “Macbeth”, successi preannunciati

Debutto sotto le festività natalizie anche per Laura Morante, che dal 5 gennaio torna al cinema, per la seconda volta in veste di regista, con “Assolo”, la commedia drammatica incentrata sui cambiamenti di una donna confrontati con quelli della società.

Dulcis in fundo il 5 gennaio arrivano “Carol”, fresco di candidatura ai Golden Globe nella sezione Miglior Film Drammatico e “Macbeth”, tragedia Shakesperiana con Michael Fassbender.

CarolUna turbolenta relazione d’amore fa da scenario all’intensissimo “Carol”, pellicola di Todd Haynes con protagoniste Cate Blanchett e Rooney Mara, entrambe nominate, per la performance, come Migliori Attrici in un film drammatico ai prossimi Golden Globe 2016. L’America degli anni ’50, colma di pregiudizi e divieti morali, ostacolerà i sentimenti delle due neo amanti, fra rivalsa sociale e battaglia contro l’omofobia imperante… film imperdibile.

macbeth-foto.jpgSi può dire altrettanto per l’ultimo dei lungometraggi in uscita il 5 gennaio, una delle tragedie Shakespeariane più belle di sempre, “Macbeth”, diretta nella versione cinematografica da Justin Kurzel, con il volto di Michael Fassbender. Affiancato da Marion Cotillard, Fassbender ci accompagna attraverso un viaggio all’insegna della moralità perduta, tra delitti, pianificazioni di omicidi e scalate sociali dettate dall’insaziabile brama di potere. Quello che una volta era un grande condottiero si trasforma piano piano in una vittima delle circostanze che egli stesso ha creato.

Una programmazione ricca… c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Giorgio Bartoletti

23/12/2015

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *