Ci penso io (2019)

  • Regia: Riccardo Milani
  • Cast: Paola Cortellesi
  • Genere: Commedia, colore
  • Durata: n/d
  • Produzione: Italia, 2019
  • Distribuzione: Vision Distribution
  • Data di uscita cinema: 18 aprile 2019

Ci penso io filmRiccardo Milani dirige nuovamente Paola Cortellesi in "Ci penso io" una nuova brillante commedia, che non esiterà a raccontare in tono parodico le luci e le ombre del Bel Paese.

Ci penso io: una denuncia contro l’indifferenza

La coppia Milani- Cortellesi, reduce di grandi successi di pubblico e di critica, ha ormai ben imparato come una buona risata sia spesso la chiave per lanciare un’amara critica alla società a noi contemporanea.

Scusate se esisto” (2014), una commedia provocatoria che punta il dito contro le discriminazioni di genere nel mondo del lavoro e “Come un gatto in tangenziale” (2017), progetto graffiante dai toni agrodolci che descrive senza perbenismi le disparità sociali del nostro paese, incarnano alla perfezione lo spirito di cui è intriso anche la nuova produzione “Ci penso io”, in uscita nelle sale italiane nel 2019.

Il film segue la storia di una donna (Paola Cortellesi) abituata a confrontarsi quotidianamente con le ingiustizie e le insofferenze della Penisola, alle quali è ormai totalmente indifferente. Un incontro con amici di vecchia data riesce però a farle aprire gli occhi sulla realtà, tanto da spingerla a trovare il coraggio per cambiare le cose che la circondano.

Ci penso io: un paese che dorme

Con l’irriverenza di questa commedia i quattro sceneggiatori del film, tra cui troviamo il regista e la protagonista stessa, vogliono arrivare a parlare dritti al cuore e alla mente di un pubblico vasto, popolare e non elitario, invitandolo a una riflessione profonda, incentrata su come ormai per noi italiani l’illegalità e l’ingiustizia si identifichino con la “normalità”, e su come spesso questa deriva della moralità sia in gran parte anche colpa nostra, che non siamo più in grado di svegliarci dal torpore dell’indifferenza.

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *