Festival di Venezia 2015: programma del 10 settembre

Festival di Venezia 2015: programma del 10 settembre

 

Questi i nuovi film in programma al Festival di Venezia 2015, oggi, 10 settembre

Oggi in Concorso al Lido “Remember “ di Atom Egoyan e “Desde allà” di Lorenzo Vigas

festival_venezia_2015Un cast importante quello diretto da Atom Egoyan in “Remember” tra cui spiccano Christopher Plummer, Martin Landau e Bruno Ganz. Un uomo, la cui memoria sta lentamente scivolando nell’oblio a causa dell’Alzheimer, decide di mettersi alla ricerca dell’aguzzino nazista che ha provocato la morte della sua famiglia e di quella del suo amico, deciso ad aiutarlo. Sarà quest’ultimo a dover viaggiare per rintracciare il nemico di sempre per poi travarsi di fronte a un’inaccettabile verità.

Esordio alla regia per Lorenzo Vigas con “Desde allà”, storia di un cinquantenne, adescatore di ragazzini, la cui vita cambierà quando il destino gli farà conoscere Elder, un diciottenne, capogruppo di giovani delinquenti.

Fuori Concorso due nuovi film: “La calle de la amargura” e “Gli uomini di questa città Io non li conosco – Vita e teatro di Franco Scaldati”

È un fatto di cronaca nera a essere portato sullo schermo dal messicano Arturo Ripstein con “La calle de la amargura”, presentato oggi in Laguna. Due anziane prostitute si danno appuntamento per festeggiare due lottatori nani. Nella realtà del fatto i cadaveri di quest’ultimi, probabilmente avvelenati dalle due amiche, furono trovati in un hotel a Città del Messico.
Franco Maresco omaggia la figura di Franco Scaldati con il documentario “Gli uomini di questa città Io non li conosco – Vita e teatro di Franco Scaldati”, attraverso cui traccia un ritratto del drammaturgo, attore e regista italiano, scomparso nel 2013.

“Taj Mahal” e “Interrogation”: queste le novità della sezione Orizzonti

È una produzione franco/belga il drammatico “Taj Mahal” di Nicolas Saada, presentato oggi per la prima volta nella sezione Orizzonti. La giovane Louise, rimasta sola mentre i suoi sono fuori a cena, si accorge che è in corso un attacco terroristico nell’albergo di Mumbai che ospita lei e la sua famiglia. Il suo unico contatto con il padre è un telefono cellulare.

È invece indiano l’altra pellicola drammatica dal titolo “Interrogation”. Dopo essere stati interrogati e torturati in una stazione di polizia, un gruppo di immigrati viene soccorso da un poliziotto in cambio di un favore le cui conseguenze saranno dolorose quasi quanto il pericolo scampato.

Giornate degli Autori con Vincenzo Marra e il suo “La prima luce”

È italiano l’unico film presentato oggi nella sezione Giornate degli Autori. Nel drammatico “La prima luce”, Riccardo Scamarcio si cala nel ruolo di un padre alla ricerca disperata di suo figlio, sottrattogli illegalmente dalla moglie, scappata in Sud America con il piccolo per far perdere le loro tracce.

Roberta D’Amico

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *