Will Smith sarà il Genio della lampada nel remake di “Aladdin”

Novità succose per i fan del mondo Disney. Si vocifera che il superbo attore Will Smith, dopo una lunga serie di film drammatici ed impegnati, abbia finalmente deciso di dedicarsi a qualcosa di più leggero, potrebbe essere infatti il Genio della lampada nel prossimo live action di “Aladdin”.

Will Smith in trattative con la Disney

Genio cartone animato Aladdin

Il brillante attore Will Smith, recentemente al cinema con film drammatici come “Collateral Beauty” e nel film DC Comics “Suicide Squad”, torna sul grande schermo con una probabile collaborazione con la Disney.
Sembrerebbe infatti che Will abbia iniziato le trattative per interpretare niente meno che il Genio della lampada nel prossimo live action di “Alladin” diretto dal regista Guy Ritchie.

Il ruolo del Genio della lampada, passato alla storia grazie ad interpretazioni magistrali, quali quella di Robin Williams nel classico Disney animato del 1992 e il doppiaggio in italiano dall’altrettanto straordinario Gigi Proietti, è per la produzione tra i più importanti. Anche se i casting sono ancora aperti per i protagonisti, il Genio è un personaggio fondamentale all’interno della narrazione.

Nel 1992,il film animato “Alladin” ha ricevuto un grande successo di pubblico e critica e ha vinto gli “Academy Awards” per la Miglior canzone con la famosissima “A Whole New World” – “Il Mondo è Mio” nella versione italiana – più volte reinterpretata da artisti del panorama musicale.

Oltre alla regia di Guy Ritchie, avremo grandi nomi anche per quanto riguarda la sceneggiatura, che sarà di John August – sceneggiatore anche per “Big Fish” – e la produzione, che sarà invece di Dan Lin, produttore dei due lungometraggi dedicati a “Sherlock Holmes” della Warner Bros.

Will Smith: dopo i film impegnati si avvicina a quelli d’animazione

Will Smith, più che noto attore statunitense, la cui carriera ha avuto inizio negli anni novanta, con la serie televisiva “Willy, il principe di Bel-Air” (1990-1996) per poi decollare sempre più in alto, con film come “Bad Boys” (1995), “Independence Day” (1996) e con la saga di Men in Black (1997, 2002 e 2012), può vantare il titolo di “più potente attore di Hollywood” come lo ha definito la rivista Newsweek nel 2007 . Smith ha ricevuto inoltre cinque nomination ai Golden Globe e due al Premio Oscar e vinto quattro Grammy Award.

“Aladdin” sarebbe per Will Smith la prima partecipazione ad un film tratto da un cartone animato, dopo la commedia “Shark Tale” firmata DreamWorks Anamtion del 2004 e dopo aver definitivamente rinunciato ad un ruolo nell’attesissimo remake di “Dumbo” diretto da Tim Burton.

Ilaria Romito

20/04/2017

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *