Viggo Mortensen

Non se lo sarebbe probabilmente mai aspettatto Viggo Mortensen, attore di origini danesi, che interpretando un re della trilogia dell'Anello, avrebbe raggiunto il successo internazionale che gli era arrivato dopo "Il Signore degli Anelli". Tra noir e action movie, ha poi proseguito la sua carriera, con quella grinta da vendere e quella carnalità nel recitare che riesce a emozionare tutti.

Viggo Mortensen, attore 'on the road'

(New York, 20 ottobre 1958)

mortensen foto Poeta, menestrello e fotografo: Viggo Mortensen non è solo l’attore intrepido e affascinante che siamo abituati a vedere sul grande schermo. Dietro il fascino discreto della sua persona si nasconde, infatti, un vero e proprio cavaliere metropolitano, ricco di poliedriche capacità.

Viggo Peter Mortensen nasce a New York il 20 ottobre 1958: il curioso nome è dovuto alle origini danesi del padre, e la sua infanzia trascorre tra gli USA, l’America Latina e l’Europa.

Ritorna a New York a 11 anni, dopo il divorzio dei genitori e, terminata la scuola, s’iscrive alla St. Lawrence University di Canton. Dopo essersi laureato sceglie di trasferirsi infine in Danimarca, dove si dedica all’attività di poeta e scrittore, che non ha mai lasciato.

Viggo Mortensen: 'Testimone' di grande talento

La fidanzata lo convince a tornare negli States all’inizio degli anni ’80 per studiare recitazione ed è così che prende parte al Warren Robertson's Theatre Workshop e si sposta poi a Los Angeles, per andare in scena con “Bent” e prendere parte alla serie TV “George Washington” (1984).

Nel 1985 esordisce al cinema con “Witness - Il testimone”, di Peter Weir con Harrison Ford ed è scelto da Woody Allen per “La rosa purpurea del Cairo”, seppure si tratti di un piccolo ruolo, che verrà poi tagliato in montaggio.

Partecipa a “Miami Vice” nel 1987 e lo stesso anno sposa la cantante punk Exene Cervenka, dalla quale ha il figlio Henry.

Gli anni '90, i più produttivi per Viggo Mortensen

Il matrimonio dura poco, purtroppo, e i due divorziano l’anno successivo. Gli anni ’90 lo vedono impegnato sempre di più: in “Lupo Solitario” (1991), esordio alla regia di Sean Penn, con Charles Bronson, Valeria Golino e Dennis Hopper; “Limite estremo” (1993), ancora con Hopper; “Carlito's Way” (1993), di Brian De Palma, con Al Pacino e Sean Penn; “Allarme rosso” (1995), di Tony Scott, con Gene Hackman e Denzel Washington; “L'ultima profezia” (1995), con Christopher Walken.

Viggo è iperattivo e partecipa a ben tre film nel 1996: “Ritratto di signora”, di Jane Campion con Nicole Kidman e John Malkovich; “Daylight – Trappola nel tunnel”, con Sylvester Stallone e “Insoliti criminali”, di Kevin Spacey con Faye Dunaway. Poi, prosegue con “Soldato Jane” (1997), di Ridley Scott; con il remake del film di Hitchcock “Delitto perfetto” (1998), con Michael Douglas e Gwyneth Paltrow; quello di “Psycho” (1998); “A Walk On the Moon – Complice la luna” (1999), con una sensuale Diane Lane e “28 giorni” (2000), con Steve Buscemi.

Viggo Mortensen: affascinante 'Signore degli Anelli' nelle vesti del re Aragorn

Per la consacrazione definitiva deve però attendere il 2001, quando è chiamato fortuitamente a sostituire Stuart Townsend nella parte di Aragorn, nella trilogia di Peter JacksonIl Signore degli Anelli”.aragon foto

Il ruolo gli si addice in pieno: affascinante e avventuroso, incarna il perfetto eroe d’altri tempi, fiero e coraggioso. Una parte simile l’avrà in “Hidalgo”, nel 2004.

Tutto questo successo non basta, tuttavia, per tenere salda la sua relazione con Lola Schnabel, figlia del pittore e regista Julian Schnabel, ma è indubbiamente sufficiente per farlo scegliere da David Cronenberg per “A History of a Violence” (2005) e “Eastern Promises” (2007).

Nel 2006 ritorna a impugnare la spada nei panni di un soldato leale e coraggioso in “Alatriste”, pessimamente tradotto in italiano con il titolo “Il destino di uno guerriero”.

'I due volti' di Viggo Mortensen

Il 2008 lo ha visto impegnato in “Good - L'indifferenza del bene” e “Appaloosa” e, nel frattempo, il seducente ed introspettivo Viggo ha pubblicato 10 libri fotografici, 9 album musicali, un libro di poesie (“Ten Last Night”) e fondato la casa editrice "Perceval Press”.

Nel 2009 recita accanto alla bellissima Charlize Theron in "The Road".

Il 2011 lo vede nel nuovo film di Cronenberg: "A Dangerous Method" (2011), presentato in anteprima mondiale alla 68ª Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. L'anno successivo, indossa i panni di Old Bull Lee in "On the Road" (2012), con cui Walter Salles porta sul grande schermo l'omonimo romanzo di Jack Kerouac ed è protagonista di "Everybody has a Plan" (2012) di Ana Piterbarg. Nel 2014 recita nel drammatico "I due volti di gennaio".

Claudia Resta

Viggo Mortensen Filmografia - Cinema

Viggo Mortensen filmografia

  • Witness - Il testimone, regia di Peter Weir (1985)
  • Salvation!, regia di Beth B. (1987)
  • Prison, regia di Renny Harlin (1988)
  • Pazzie di gioventù, regia di David Anspaugh (1988)
  • Tripwire - Sul filo del rasoio, regia di James Lemmo (1990)
  • Non aprite quella porta - Parte 3, regia di Jeff Burr (1990)
  • Young Guns II - La leggenda di Billy the Kid, regia di Geoff Murphy (1990)
  • Riflessi sulla pelle, regia di Philip Ridley (1990)
  • Lupo solitario, regia di Sean Penn (1991)
  • Ruby Cairo, regia di Graeme Clifford (1993)
  • Limite estremo, regia di James B. Harris (1993)
  • Young Americans, regia di Danny Cannon (1993)
  • Carlito's Way, regia di Brian De Palma (1993)
  • American Yakuza, regia di Frank A. Cappello (1993)
  • Floundering, regia di Peter McCarthy (1994)
  • Gospel According to Harry, regia di Lech Majewski (1994)
  • The Crew, regia di Carl Colpaert (1994)
  • L'ultima profezia, regia di Gregory Widen (1995)
  • Allarme rosso, regia di Tony Scott (1995)
  • Sinistre ossessioni, regia di Philip Ridley (1995)
  • Black Velvet Pantsuit, regia di William Butler (1995)
  • Gimlet, regia di José Luis Acosta (1995)
  • Ritratto di signora, regia di Jane Campion (1996)
  • Insoliti criminali, regia di Kevin Spacey (1996)
  • Daylight - Trappola nel tunnel, regia di Rob Cohen (1996)
  • Soldato Jane, regia di Ridley Scott (1997)
  • La pistola de mi hermano, regia di Ray Loriga (1997)
  • Delitto perfetto, regia di Andrew Davis (1998)
  • Psycho, regia di Gus Van Sant (1998)
  • A Walk on the Moon - Complice la luna, regia di Tony Goldwyn (1999)
  • 28 giorni, regia di Betty Thomas (2000)
  • Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello, regia di Peter Jackson (2001)
  • Il Signore degli Anelli - Le due Torri, regia di Peter Jackson (2002)
  • Il Signore degli Anelli - Il ritorno del Re, regia di Peter Jackson (2003)
  • Hidalgo - Oceano di fuoco, regia di Joe Johnston (2004)
  • A History of Violence, regia di David Cronenberg (2005)
  • Il destino di un guerriero, regia di Agustín Díaz Yanes (2006)
  • La promessa dell'assassino, regia di David Cronenberg (2007)
  • Appaloosa, regia di Ed Harris (2008)
  • Good - L'indifferenza del bene, regia di Vicente Amorim (2008)
  • The Road, regia di John Hillcoat (2009)
  • A Dangerous Method, regia di David Cronenberg (2011)
  • On the Road, regia di Walter Salles (2012)
  • Todos tenemos un plan, regia di Ana Piterbarg (2012)
  • I due volti di gennaio, regia di Hossein Amini (2014)
  • Jauja, regia di Lisandro Alonso (2014)
  • Loin des hommes, regia di David Oelhoffen (2014)
  • Captain Fantastic, regia di Matt Ross (2016)

Viggo Mortensen Filmografia - Televisione

  • Vanishing Point, regia di Charles Robert Carner (Film TV) (1997)

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *